L’ombra dell’ONU sui contenuti digitali

50 anni di diritti esclusivi sui contenuti prodotti da terzi, DRM obbligatori e divieto di riproduzione: ecco il Broadcast Treaty secondo il WIPO, l’agenzia ONU per la protezione della proprietà intellettuale Pubblicato venerdì 5 maggio su[lib align=left type=image]http://www.dschola.it/images/library/puntoinformatico.gif[/lib]

Ginevra – La World Intellectual Property Organization , agenzia speciale delle Nazioni Unite, si è riunita a Ginevra per discutere sull’approvazione del cosiddetto Trattato sulla Diffusione di Contenuti , detto comunemente Broadcast Treaty . La bozza del documento riguarda Internet molto da vicino e potrebbe avere un impatto decisivo sul futuro della distribuzione di contenuti multimediali per via telematica

 Leggi tutto l’articolo