YouTube sì, YouTube no

Dopo i litigi con Viacom e la concorrente MySpace a proposito della protezione dei diritti di autore, uno Stato australiano vieta in tutte le scuole l’accesso al popolare sito di video sharing.

Pubblicato martedì 6 marzo su

[lib align=left type=image]http://www.dschola.it/images/library/zeusnews.gif[/lib]

Leggi tutto l’articolo