ABCD 2011, niente di nuovo tranne il Touch Screen

LIM MultitouchSi è appena concluso ABCD, il salone delle tecnologie didattiche di Genova. L’evento è sembrato in un momento di recessione, gli spazi espositivi erano infatti circa la metà di quelli presenti lo scorso anno e le novità quasi del tutto assenti. Scrivo “quasi” perchè una evoluzione tecnologica delle LIM è risultata, invece, ampiamente consolidata: praticamente tutte le LIM presentate all’ABCD sono oggi dotate di tecnologia Multitouch e si possono usare, oltre che con il pennino, direttamente con le dita come un iPhone o un iPad. Si tratta di una rivoluzione tecnologica non indifferente che allinea le lavagne al resto dei dispositivi tecnologici di utilizzo quotidiano (uso la lim come se fosse un grande iPad, faccio gli stessi gesti, ottengo risultati simili).

Intuendo questa rapida evoluzione avevamo organizzato nel 2010, con partner mondiali di primo livello, l’evento nazionale “La Rivoluzione Multitouch” presentando, in anteprima, le tecnologie che sarebbero diventate in pochissimo tempo di uso quotidiano (iPad, LIM Multitouch, windows 7, Tablet, tavoli interattivi, ecc…). In quell’occasione, proprio su questo blog, le critiche al modello multitouch e la difesa disperata delle LIM senza touch screen, non erano mancate ma il cammino era già segnato e inesorabile.

A tirare su le sorti della fiera l’interessante conferenza Eminent, oganizzata con l’European Schoolnet, per gli eTwinners, le Classi 2.0 e le Scuole 2.0. Questi eventi sono sempre un momento di importante di scambio e riflessione sullo stato dell’arte nell’innovazione didattica e tecnologica a livello europeo e mondiale.

Le scuole e le classi 2.0 (tra cui una buona rappresentanza delle scuole Dschola) sono state inoltre invitate a partecipare a “impresascuola” una rassegna di innovativi servizi didattici delle aziende a cui le scuole potevano aderire gratuitamente. Anche qui non si è vista nessuna vera novità e il livello dei servizi offerti e la loro reale gratuità erano molto discutibili. Segno che la vera innovazione deve sempre essere pilotata da chi nella scuola ci lavora in prima linea.

 

IDD 2003: e dopo il convegno? (Seconda parte)

IDD 2003: e dopo il convegno? (Seconda parte)
di Giorgio Tartara

La seconda delle riflessioni scaturite da IDD 2003, che è stato anche un momento di incontro e di chiarificazione della situazione nell’impiego delle TIC nella didattica con alunni disabili, trae origine dalla bella sintesi di Rodolfo Marchisio relativamente alle esperienze segnalate da scuole piemontesi su invito del gruppo di ricerca IRRE.
Questo gruppo, costituito dai colleghi: Angela Berutti, Marco Guastavigna, Rodolfo Marchisio, Oscar Perino, Luciano Rosso, che ho coordinato nei mesi precedenti al convegno si è proposto di offrire spunti di discussione sulla base delle esperienze maturate in questi anni attorno al tema indicato.
Leggi tutto “IDD 2003: e dopo il convegno? (Seconda parte)”

Collaborare e apprendere in rete con gli strumenti sbagliati?

Collaborare e apprendere in rete con gli strumenti sbagliati?

di Dario Zucchini

Collaborare e apprendere in rete è il tormentone degli ultimi anni. Tutti ne
parlano e noi usiamo intensamente email chat e forum…ma è tutto qui?
A dire il vero, nel 2004, il forum impera ovunque…ma è veramente così utile o
andiamo sui forum solo perché obbligati da piattaforme di eLearning nate
vecchie? Siamo sicuri che il forum ci serve per collaborare in rete? Non è che
ci fa perdere un sacco di tempo? Spesso siamo vittime di certezze della
prima generazione di internet e di luoghi comuni: così quando pensiamo di
collaborare in rete non ci vengono in mente altri strumenti se non eMail,
Newsgroup, Chat, Videoconferenza e… Forum!

Leggi tutto “Collaborare e apprendere in rete con gli strumenti sbagliati?”

WebQuest: potente opportunità didattica

WebQquest: potente opportunità didattica
di Marco Guastavigna

In un precedente contributo (“Ipermedialità e didattica: provocazioni in ordine sparso”) ho posto il problema della fattibilità e della necessità di riflettere su due scenari, la connessione a Internet di tutte le classi e la valorizzazione delle risorse infotelematiche possedute a vario titolo dagli allievi.
Leggi tutto “WebQuest: potente opportunità didattica”

Una mail di Luciano Rosso

Ancora sugli ambienti di apprendimento, una mail di Luciano Rosso a Marco Guastavigna

Le considerazioni di Dario Zucchini non sono isolate.
Il modulo 4 di ForTic è certamente il punto più basso di un corso complessivamente già abbastanza debole. Non già perché sia “teorico”, ma piuttosto perché mancante di un vero filo rosso. Per questa ragione è importantissimo il ruolo di mediazione e di sintesi critica dei tutor.
Leggi tutto “Una mail di Luciano Rosso”

Weblog a scuola?

Anche i Weblog possono essere una risorsa per la scuola in rete
– di Marco Guastavigna

Resi famosi dai media soprattutto durante la prima fase della seconda guerra in Iraq, i weblog rappresentano una possibilità molto semplice e immediata di pubblicazione su Internet alla portata di chiunque, soprattutto di chi abbia una connessione a tariffa piana.
Leggi tutto “Weblog a scuola?”

Cacce al tesoro digitali: altra opportunità didattica

Le “cacce al tesoro digitali”: propedeutica alla ricerca in Internet – di Marco Guastavigna
 
Ci siamo già occupati di Webquest. Questa volta presentiamo le “cacce al tesoro”, un’altra simpatica, semplice e potente opportunità per gli insegnanti di proporre agli allievi navigazioni su Internet consapevolmente organizzate e con compiti definiti

Leggi tutto “Cacce al tesoro digitali: altra opportunità didattica”

Concetti o atti di fede fini a se stessi?

“E-learning o E-gnoranza? Concetti utili o atti di fede fini a se stessi?” – di Marco Guastavigna

Nello sfogliare (ma mi riprometto di leggerlo, giuro) il “Libro bianco sull’innovazione nella scuola e nell’Università” realizzato dal Miur e dal Technology Innovation Council di Business International mi sono imbattuto nell’allegato C, “Le parole dell’e-learnig”, che contiene, tra le altre definizioni, la seguente, appunto dell’e-learning: “Metodologia didattica che offre la possibilità di erogare contenuti formativi elettronicamente (e-learning) attraverso Internet o reti Intranet.
Leggi tutto “Concetti o atti di fede fini a se stessi?”