Da quest’anno Amazon.it ha messo in catalogo più di 66000(!) libri di testo scolastici e li vende scontati del 15% consegnandoli direttamente a casa. Lo sconto è lo stesso dei supermercati ma, la procedura di ricerca e acquisto, è talmente semplice e banale che per le famiglie si è finalmente chiusa un epoca, quella delle lunghe code per acquistare e addirittura prenotare i libri con mesi di anticipo.

Partendo da www.amazon.it/15elode si possono individuare e acquistare i testi adottati e consigliati in ognuna delle 360.000 classi delle scuole primarie e secondarie di I° e II° grado. Il sito di Amazon si appoggia al database nazionale dell’AIE, l’Associazione Italiana Editori, che gli ha concesso su licenza la banca dati utilizzata dagli editori, disponibile a tutti sul sito www.adozionilibriscolastici.it

Il catalogo completo dei libri scolastici è accessibile da questo link: http://www.amazon.it/b/ref=sr_aj?node=508888031&ajr=0 e diventerà presto uno strumento insostituibile anche per tutti i docenti. Ma quello che più stupisce di questo catalogo sono i numeri, vediamoli insieme.

Il catalogo dei testi scolastici, nel momento in cui scriviamo, vede ben 66785 titoli di cui  41361 già disponibili in magazzino, probabilmente solo 1/4 di questi titoli sono i tradizionali libri di testo adottabili. Ma quanti libri scolastici abbiamo?  In pratica vuol dire che per ogni materia insegnabile (le classi di concorso sono circa 150) è possibile scegliere e usare in classe tra più di 400 libri!?!

Di questi 66mila titoli ben 3287 sono in formato ebook kindle (con un costo ulteriormente ridotto), 162 sono audiolibri e i rimanenti 63336 sono edizioni cartacee.

La normativa, però, parla chiaro e i libri cartacei devono avere il doppio formato cartaceo + digitale. Il termine usato dagli editori per indicare il doppio formato è “con espansione online” non si parla quindi di libro digitale o di ebook ma solo di “espansione”.

imageInterrogando il catalogo di Amazon siamo andati a vedere cosa offrono veramente le edizioni cartacee come aggiunta digitale, ecco i risultati: Con “espansione online” abbiamo 10468 titoli, 3260 quelli con CD-ROM, 1003 quelli con DVD e 3 libri con in dotazione il “pennino USB”. In pratica mettendo insieme tutti i libri con supporto digitale non si arriva a 1/4 del catalogo.

Come già detto i numeri sono in movimento e possono rapidamente variare ma già dal primo impatto il libro digitale ne esce sconfitto.

Anche la predilezione per l’espansione online, che è l’opzione più disponibile, non rappresenta una vera svolta per il libro digitale, si tratta principalmente di piattaforme elearning che richiedono al docente tutto un lavoro di registrazione utenti e di configurazione dell’ambiente di lavoro che rende queste soluzioni davvero poco utilizzabili. Solo chi già lavora con piattaforme elearning ha le competenze per gestire le espansioni online, ma proprio perché già ci lavora difficilmente affiancherà alla sua piattaforma di lavoro anche le diverse piattaforme abbinate ai libri di testo.

Quindi, per una famiglia, poter dare al proprio ragazzo un tablet o un kindle con sopra i libri di testo rimane una impresa difficile e molto casuale. Se tutti i libri adottati rientrano nei 3mila disponibili in formato ebook basta aggiungere all’elenco della spesa un lettore kindle e lo zainetto diventerà magicamente leggerissimo. Se, invece, tra i libri sono presenti versioni con DVD o CD-Rom o espansioni on line bisogna di volta in volta verificare la compatibilità con le diverse soluzioni hardware e software: tablet, Netbook, ereader, sperando di trovare un dispositivo unico compatibile con tutto e la cosa diventa quanto mai difficile se non del tutto impossibile.

No votes yet.
Please wait...
  1. Alessandro Petrollini

    Siamo stufi di vedere i nostri figli andare a scuola carichi come somari !!!! Il progresso dove sta? Fate leggere questi commenti a quei somari che ci governano chissà che qualcuno non tolga la crosta dal suo cervello e cominci ad adoperarlo!! Gli e-book sono una realtà e dovrebbero obbligare le case editrici a fornirceli in formato uguale ed intellegibile così da evitare tutti questi disagi per mia figlia i libri di testo per il primo liceo classico li ho pagati 826 euro ma si vergognino!!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  2. Peccato che i tetti di spesa per il classico siano di 320 e rotti euro, pertanto è impossibile che tu abbia pagato così tanto.

    No votes yet.
    Please wait...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.