Grande soddisfazione per l’edizione 2019-2020 del progetto Diderot “Programmo anch’io”, appena concluso, presso la scuola secondaria di primo grado “Sandro Pertini” di Vercelli nelle classi 3B, 3C2 e 3D.

Interesse e divertimento nel destreggiarsi tra gli sprite, stage e script di Scratch 3.0 anche per coloro che non conoscevano il programma, e nessuna difficoltà per chi già usava le versioni precedenti.

Partiti con gli strumenti di base, passando per variabili, istruzioni di input/output, iterazioni, istruzioni condizionali, reazione ad eventi e arrivando fino a gestire lo scambio di messaggi tra processi, e dando un’occhiata anche ad alcune delle estensioni, fornendo così la possibilità agli studenti di realizzare in modo quasi autonomo i propri lavori.

Alcuni hanno optato per la realizzazione del gioco “indovina il numero” arricchito con il limite massimo di tentativi e opportuni messaggi sfruttando anche la sintesi vocale, altri hanno rivisitato i Promessi Sposi animando dialoghi tra i vari personaggi con ambientazioni originali, qualcuno ha improvvisato storie con dialoghi sincronizzati tra i vari personaggi ambientate nello spazio o in regni fantasiosi, altri ancora hanno riprodotto scene clou tratte da film o serie tv.

Notevole la partecipazione delle ragazze, che si sono distinte per diligenza, precisione e accuratezza, chissà se questa attività è riuscita a convincerle che l’informatica è anche “roba per donne”!

Insomma un’esperienza appagante, anche per me che ero alla mia “prima volta” come formatrice per DSchola.

Ora non resta che aspettare di scoprire quali idee scaturiranno per partecipare all’edizione 2020 del Festival Italiano del Coding.

Video dell’esperienza.

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>