Il liceo classico “Cavalieri” di Verbania ha partecipato al progetto “Programmo anch’io” con le classi del biennio, due prime e una seconda.

L’utilizzo del software Scratch ha consentito di impostare un percorso per utilizzare strumenti digitali  con lo scopo di avvicinare gli studenti ai metodi della programmazione, intesa come analisi, scomposizione e risoluzione di problemi.

Gli studenti all’inizio hanno visto l’ambiente di Scratch soprattutto come strumento ludico, ma nel corso delle lezioni hanno apprezzato le varie possibilità offerte e hanno imparato a porsi in modo critico di fronte ai problemi proposti, suggerendo soluzioni, modifiche e possibili correzioni a eventuali errori.

L’obiettivo non era quello di formare dei programmatori in poche ore di lezione, ma di sviluppare competenze di problem solving e abilità nel pensiero computazionale. Inoltre gli studenti hanno avuto modo di lavorare in gruppo, condividendo e confrontando idee.

Qualcuno ha privilegiato fantasia e creatività, altri si sono posti problemi e hanno cercato di risolverli.

Gli spunti proposti non sono stati solo di tipo matematico, ma si è cercato di coinvolgere altre discipline.

 

Al temine delle attività i ragazzi e i loro docenti hanno espresso soddisfazione, un’esperienza da ripetere!

No votes yet.
Please wait...