Categorie
Android

W95 Android 7.1 a partire da 28 euro

Nel momento in cui lo proviamo (febbraio 2018) il W95 di Beelink/Wingogo è il mini PC android più economico di sempre. 27 euro per la versione con 1GB di RAM e 8GB di storage, 36 euro per la versione 2GB di RAM e 16GB di storage.

Vista la poca differenza di prezzo conviene la versione da 2GB di RAM. Molto economico, come velocità non è certo un top di gamma (soprattutto la versione da 1GB) ma è sempre più performante di un PC ricondizionato. La scheda video con cique core è buona, i video in HD e su youtube vengono riprodotti senza esitazione e anche la navigazione sul web è abbastanza fluida, google chrome è preinstallato e funziona bene. Insomma costa poco ma fa bene il suo mestiere.

Viene fornito con un launcher specifico per il telecomando (sembra windows 8)  e, quindi, richiede una preparazione per addomesticare l’ambiente di lavoro a quello di una postazione fissa. I passaggi da fare sono all’incirca questi:

  • impostare layout tastiera italiano
  • disattivare la tastiera su schermo
  • installare e impostare come predefinito google now o un altro launcher con l’interfaccia simile a windows 10
  • installare le app, sistemare le icone sul desktop, mettere uno sfondo carino

Il sistema operativo è android 7.1 puro, per cui il tasto destro del mouse corrisponde al tasto indietro. Per avere le opzioni bisogna tenere premuto il tasto sinistro.

Nella scatola troviamo il PC, l’alimentatore, un telecomando e un cavetto hdmi. Le caratteristiche tecniche prevedono processore quad core Cortex A-53 con velocità max 2ghz, cheda video penta core Mali-450 con uscita hdmi 4K, due porte usb, uscita audio, lettore schede micro sd, wifi, fast ethernet.

Categorie
Android

MECOOL M8S PRO – 8 core a 70 euro

In questi giorni (feb 2018) su Amazon è disponibile questo nuovo Android BOX con caratteristiche di primo livello: Android 7.1, CPU 64 bit Octa core ARM Cortex-A53, GPU: ARM Mali-T820, RAM 3 GB DDR4, FLASH 16GB 0 32GB, WiFi dual band  ac, Bluetooth, Gigabit Ethernet, lettore Micro SD, 2 porte USB e uscita video HDMI 4K.

Nasce come TV Box, per mettere Android nella TV di casa o inun proiettore e viene fornito con un telecomando. Se lo colleghiamo a monitor e tastiera il telecomando non ci serve. Nella scatola un cavetto HDMI (ricordiamoci di abbinarlo ad un monitor con ingresso HDMI o DVI 16:9) e l’alimentatore da 5v/2A (10W)

Le prestazioni caratterizzano questo mini PC: con 3Gb di ram DDR4 e 8 core nel processore la potenza di calcolo è esuberante, siamo ai livelli di tablet e smartpone di fascia medio/alta. Collegato ad un monitor e ad un kit tastiera+mouse wireless (per lasciare una porta usb libera) si ottiene un PC “tradizionale” con una reattività equivalente (se non superiore) ad un processore i7 abbinato a 4GB di RAM.

Quanto costa? Su Amazon.it con 16GB di storage 69.99 euro, con 32GB 79.99

Sistema operativo modernissimo, prestazioni esuberanti, migliaia di APP didattiche scaricabili dal Play Store  di Google (introvabili per Windows e Linux), navigazione veloce sui siti più complessi, riproduzione e montaggio video senza incertezze, office in tutte le versioni con meno di 80 euro e un consumo elettrico di soli 10W.

Articolo del 12 febbraio 2018 – attenzione questi prodotti vengono aggiornati continuamente per cui, nel momento in cui leggete, potrebbero essere già stati rinnovati da modelli più nuovi.

 

Categorie
Windows

Intel NUC

Il Next Unit of Computing (abbreviato in “NUC”) è una tipologia di desktop personal computer ideata da Intel con un case estremamente ridotto che non rinuncia a potenza di calcolo ed espandibilità.

Se avete una LIM o se siete una scuola ad indirizzo tecnico e dovete usare software specifico come Eclipse, Visual Studio, Android Studio, Autocad ed altri software professionali  questo è il PC ideale!

I computer NUC possono ospitare processori di fascia alta come gli i5-i7 che reggono senza indecisione programmi professionali di elaborazione multimediale, sistemi di sviluppo, applicazioni CAD e modellazione 3d molto avanzata. Sono compatibili con tutti i sistemi operativi per PC (Windows, Linux, Android), in molte configurazioni Windows si trova già preinstallato.

Paragonata a quella di un desktop computer tradizionale, l’unità centrale di un NUC computer è più piccola, più leggera, più economica e consuma molta meno energia.

Processore, RAM, e storage sono ampiamente configurabili e, così come per i più ingombranti desktop, la RAM ed il disco fisso sono facilmente aggiornabili in futuro. Per il disco fisso conviene scegliere sempre una unità SSD. Per i processori si va dal Celeron all’i7 ma questo PC ha senso se si usano processori core i3, i5 o i7 – per processori più economici è meglio puntare direttamente ad un mini PC con Windows da 100 euro.

Intel Nuc Green Lab Majorana GrugliascoIl piccolo case è corredato di una staffa Vesa che consente di appendere il PC direttamente dietro al monitor, trasformando la postazione di lavoro in un elegante All-in-One. Con questo accorgimento strategico siamo in grado di ripulire i banchi del laboratorio da ingombranti desktop e grovigli di cavi.

Sempre la staffa Vesa è ideale per fissare questi piccoli PC al muro nell’installazione di una LIM. Nelle scuole si vedono soluzioni improbabili con LIM collegate a PC portatili o fissi dentro inutili, ingombranti e costosi armadietti metallici. Un NUC è il PC ideale per una LIM.

Il consumo elettrico è meno di 30W, quindi inferiore di 10 volte rispetto ad un PC desktop tradizionale!

Costo ridotto, bassa manutenzione, elevata potenza di calcolo, consumi ridotti, nessun ingombro sui banchi (si fissa dietro al monitor), dotazione di periferiche completa (USB, Rete, Wireless, Bluetooth, ecc…) fanno del NUC il miglior PC desktop di sempre. Una alternativa più performante – rispetto ai mini PC – ideale per le scuole ad indirizzo tecnico.

I desktop NUC si trovano facilmente, anche su Consip, sia marchiati Intel che marchiati e configurati da altre aziende italiane. Essendo comunque PC poco costosi è bene spendere qualche euro in più per un bel monitor da almeno 22-24 pollici per avere una postazione di lavoro dalla bellezza spettacolare.

Nel 2017 l’ITI Majorana di Grugliasco ha aggiornato con i NUC un laboratorio da 26 postazioni con la seguente configurazione: processore i3, 4GB di RAM, SSD da 128GB abbinati ad un bel monitor da 24 pollici. Il disco a stato solido fa letteralmente volare Windows 10 e rende la macchina fluida e reattiva. Per proteggere il sistema operativo abbiamo bloccato gli aggiornamenti ed il defender ed abbiamo inserito L’utility Time Freeze che ripristina il PC ad ogni riavvio. I banchi sono stati liberati da cavi e case ingombranti e rumorosi. Il risultato finale è di indiscutibile bellezza e funzionalità, abbiamo risparmiato, in fase di acquisto, un buon 40% rispetto ad un PC tradizionale e il consumo elettrico del laboratorio, compresi i monitor,  è passato da  9000 Watt a 2000 Watt!