10 novembre 2015

Idea

laboratorio2

L’esperienza dell’Associazione Dschola e dei suoi componenti è che dopo 15 anni di ICT nella scuola la situazione non è cambiata. I computer spesso sono obsoleti o danneggiati, in particolar modo nella scuola dell’obbligo, dove i l’acquisto delle ICT è stato legato a bandi regionali o di fondazioni private. 

Le LIM sono ancora rare: i piani di diffusione nazionale non sono riusciti a portare il coinvolgimento e la diffusione sperati.

Il BYOD, pur essendo una soluzione praticabile e significativa stenta a prendere avvio, a causa di normative stringenti sull’uso delle ICT a scuola o per difficoltà di strutture di rete inadeguate.

Le classi 2.0 sono ambienti ancora rari e con poca soluzione di continuità: terminato il progetto spesso le risorse tecnologiche vengono destinate al registro elettronico dei docenti o altri usi.

L’unico luogo che rimane adatto all’uso delle ICT è il laboratorio, anche se attualmente sono in stato di abbandono. Occorreva trovare una soluzione di innovazione.

Questa è una possibile risposta…

Ultime News

[catlist name=news numberposts=-1 date=yes content=yes orderby=date ]