Workshop pratico “Uso e ri-uso del video nell’educazione”
MEDEA2020 – Torino, 20-21 Aprile 2012

Con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte (Prot. 2265/u del 6 marzo 2012)

Il workshop, organizzato da CSP  si colloca fra le attività previste dal progetto  MEDEA2020, cofinanziato dall’Unione nel Programma Apprendimento Permanente della Commissione Europea. Il progetto MEDEA2020 ha la finalità di sostenere il  Premio Europeo MEDEA che dal 2007, incoraggia l’innovazione e le buone pratiche nell’uso dei media (audio, video, grafica e animazione) nell’educazione.
Il workshop “Uso e ri-uso del video nell’educazione” è aperto a tutti ma si rivolge agli insegnanti della scuola primaria e secondaria interessati ad utilizzare i media e, più in particolare,  l’audio e il video nelle loro attività in classe. Il video su Internet non è solo molto popolare, è anche un mezzo molto potente per veicolare o per rafforzare i messaggi. Si rivolge ai giovani in modo semplice, e può quindi diventare uno strumento che supporta l’apprendimento in modo efficace.
La partecipazione al workshop è gratuita ma è richiesta l’iscrizione compilando questo  form  
Il workshop sarà in lingua italiana, con traduzione consecutiva degli interventi in inglese e sarà articolato in due sessioni (venerdi pomeriggio e sabato mattina) e in entrambe è prevista una parte di teoria e di illustrazione del contesto e in una parte pratica.
Durante il workshop verrà utilizzata una metodologia mista, che utilizza sia la teoria sia  la pratica, abbinata allo studio di buone prassi e l’educazione tra pari attraverso l’utilizzo di una comunità di pratica.

PROGRAMMA

Sessione 1 – venerdì, 20 Aprile 2012

13:30 Benvenuto

Tommaso De Luca, Dirigente IIS Avogadro – Torino
Introduzione ai lavori
Eleonora Pantò, Resp-Contenuti e media digitali CSP
13:40 Il premio MEDEA  
 Sally Reynolds, Coordinatrice progetto MEDEA2020 (ATiT)

14:30 Le iniziative educational della RAI e i contenuti generati dagli utenti
Markus Nikel, RAI

Esercitazione: lavorare con i portali educational della RAI
15:15 Coffee break
15:30 Aprire gli archivi media della RAI, cosa possono o non possono trovare gli utenti? Esempi di buone pratiche 
Marco Rendina, Istituto Luce e progetto EUscreen
Esercitazione: lavorare con i portali  LUCE, EUscreen e Europeana
16:15 Esempi di uso e riuso del video il classe, scenari di utilizzo
17:00 Chiusura della prima sessione

Sessione 2 – sabato, 21 aprile 2012

9.00 Benvenuto e riepilogo della sessione precedente
9.15 L’attività di BBC  per le  scuole, l’esempio di  BBC Schools News Report
Helen Shreeve, BBC
10:00 Coffee break
10:15 Esercitazione: Cercare, rielaborare, editare e mixare video per l’uso in classe  e come pubblicare e distribuirli
Facilitatore: Mathy Vanbuel, ATiT
12.15 Valutazione e chiusura dei lavori
Sede del workshop:
Istituto Amedeo Avogadro (IIS)
c.so San Maurizio, 8 – 10124 Torino
tel. +390118153611 – fax. +390118153700
PEC: totf01000n@pec.istruzione.it
Sito: http://www.itisavogadro.it
e-mail dirigenza: tdeluca@itisavogadro.it
Informazioni:
  • La partecipazione al workshop è gratuita ma è richiesta l’iscrizione, compilando questo  modulo
  • Il workshop “Uso e riuso del video nell’educazione” è organizzato da CSP – Innovazione nelle ICT nel quadro delle attività per il progetto MEDEA2020, con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte (Prot. 2265/u del 6 marzo 2012)
  • Persona di riferimento: Eleonora Pantò – CSP- Innovazione nelle ICT Tel. 0114815111 – email:  eleonora.panto [at] csp.it
  • CSP – Innovazione nelle ICT è il punto di contatto nazionale dei Premi Medea
Progetto MEDEA2020: http://www.medea2020-project.eu
Per restare informati sul progetto MEDEA è possibile iscriversi alla Newsletter: Media And Learning News: http://news.media-and-learning.eu/subscribe

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.