Un appello per RaiLibro

RaiLibro, il sito web che ha come sottotitolo:”Un Progetto Intermediale di Rai Educational per la Diffusione del Libro di Qualità”, da martedì 29 ottobre è stato bloccato senza preavviso né motivazione. I curatori del sito Nanni Balestrini e Maria Teresa Carbone, hanno lanciato un appello per protestare.


Questo è il testo della mail che è stato inviato a tutti gli iscritti alla mailing list del sito RaiLibro.


Care e cari,
da martedì 29 ottobre il sito RaiLibro è fermo. Problemi tecnici, avrete pensato. Non è così: l’interruzione dell’aggiornamento quotidiano, mai avvenuta dall’autunno ’99, da quando cioè esiste il sito – RaisatZoom prima, e in seguito RaiLibro – è l’effetto di una scelta deliberata da parte di Rai Educational. Una scelta deliberata (le nuove pagine, già pronte, sono state bloccate), ma di cui non sono stati dati né preavviso né motivazione ai curatori del sito.

Riteniamo che l’interruzione di RaiLibro sia un fatto grave. E’ forse inutile spiegare a voi, che ci seguite da mesi o da anni, come il sito sia nato e si sia evoluto sulla base di un’idea vitale e dinamica di cultura, così importante sempre, tanto più in un momento come questo, in cui si rischia di confinare quanto ha a che fare con la cultura (i libri, in primo luogo, ma anche tanto teatro, tanta musica, tanto cinema, verrebbe da dire: tanta vita…) in spazi specializzati, riserve indiane, enclaves notturne.

A questa idea di fondo, alle voci diverse che si sono alternate sulle nostre pagine, alla contaminazione continua di testi, immagini, audio e video, si deve, crediamo, il successo del sito – i sessantamila visitatori abituali, gli oltre diecimila iscritti alla mailing list, le cento case editrici grandi e piccole che, consapevoli della necessità di strategie nuove per promuovere la lettura in Italia, hanno dato la loro adesione all’ampio progetto intermediale varato da Rai Educational.

Se pensate che chiudere o snaturare RaiLibro rappresenti un danno, forse non grande ma significativo per la vita della cultura nel nostro paese, vi invitiamo a firmare l’appello riportato qui sotto, inviandolo all’indirizzo mailto:appello@railibro.lacab.it che provvederà a inoltrarlo al direttore di Rai Educational, Giovanni Minoli, e per conoscenza a noi. Se preferite, allo stesso indirizzo mailto:appello@railibro.lacab.it potrete inviare un messaggio personale per esprimere la vostra opinione sul blocco di RaiLibro. Tutte le email pervenute saranno visibili alla pagina

http://railibro.lacab.it/appello


Vi ringraziamo per l’attenzione che ci avete mostrato fino a questo momento.

I curatori di RaiLibro

Nanni Balestrini e Maria Teresa Carbone