Al posto del server un disco di rete?

NAS Iomega, un server molto potente ma dalle dimensioni molto ridotteDella serie “Le competenze sono nel dispositivo”, oggi parliamo dei NAS (network attached storage) ovvero degli hard disk che si collegano direttamente nella nostra rete locale e che svolgono quasi tutte le funzioni di un server con molto meno ingombro, rumore, costi, manutenzione e consumo.
Di solito sono grandi come un pacchetto dei biscotti e consumano 1/10 o anche 1/20 di un normale server, ma l’aspetto più accattivante è che non richiedono un amministratore di rete per poter funzionare. Spesso, quando ci mettiamo a scuola un server, ci accorgiamo solo troppo tardi che abbinato al server c’è anche un amministratore che, in quanto persona fisica, avrà  bisogno di adeguato vitalizio per farci funzionare e mantenere aggiornato il nostro ingombrante server.
Con i NAS tutti gli aspetti critici di amministrazione, installazione e configurazione sono già  stati risolti e, per quello che ci serve, i questi dischi di rete sono facilmente configurabili con una semplice interfaccia web. Di dischi di rete se ne trovano di tutti i tipi; ma per le scuole vanno bene i NAS della categoria intermedia pensati per sia per l’utilizzo domestico (dotati di ricche funzioni multimediali) che per gli uffici (dotati di grande capacità  di archiviazione).
Se avete seguito le istruzioni per avere laboratori a “manutenzione zero” pubblicate sul sito dell’Associazione Dschola un disco di rete è di nuovo la soluzione migliore per poter salvare e condividere file e stampanti in rete senza oneri di manutenzione o amministrazione mantenendo i computer completamente “freezati”.
Leggi tutto “Al posto del server un disco di rete?”

Le lavagne interattive multimediali: un flop?

Norberto Bottani sul suo Blog riprende e commenta un articolo pubblicato l’8 gennaio 2010 nel supplemento “Digital Directions” del settimanale americano “Education Week”. Da queste ultime riflessioni emerge che: scarseggia la ricerca valutativa sulle LIM; le LIM potrebbero essere un ostacolo poderoso all’adozione delle TIC nelle scuole; le LIM sono una tecnologia vecchia ma rivisitata; taluni colleghi usano le LIM come se fosse una lavagna tradizionale, altri invece come se fosse un proiettore; altri docenti preferirebbero un pc per ogni studente; molti distretti scolastici americani annunciano un fallimento…

Buona lettura:
www.oxydiane.net/spip.php?article375

WiZiQ piattaforma per eLearning e LIM

WiZiQ è una piattaforma di collaborazione on line (gratuita per un massimo di 50 utenti per classe) che consente di utilizzare strumenti di classe virtuale, verifiche, teleconferenza, condivisione documenti, audio/video, chat e lavagna condivisa.

L’utilizzo di WiZiQ non prevede l’installazione di alcun software sui computer degli utenti, basta avere un browser con flash. Per gli utenti avanzati è disponibile un modulo integrabile con Moodle.

Tra le varie funzioni disponibili, la più interessante in questo momento, è sicuramente la lavagna condivisa che consente ai docenti “armati” di LIM di trasmettere le lezioni agli studenti collegati in rete o di interconnettere più LIM per lavorare tra classi distanti. Altra funzione utile è quella che consente ai docenti di condividere le proprie lezioni on-line, una sorta di youtube per l’elearning.

Da provare subito: http://org.wiziq.com/virtual-classroom (fare clic su Live Demo)

www.wiziq.com

LIM Capitolato Tecnico “Refurbished”

LIM con proiettore a focale ultra cortaMi è stato chiesto di “ristrutturare” il capitolato tecnico di riferimento per l’acquisto di una Lavagna Interattiva Multimediale. Le scuole possono scaricare il documento dal sito dell’USR Piemonte o dal sito dell’Associazione Dschola e utilizzarlo o personalizzarlo per i prossimi eventuali acquisti di LIM o Classi 2.0.

Sono state tolte tutte le specifiche tecniche inutili e fuorvianti e sono state aggiunte le cose davvero importanti e fondamentali per l’utilizzo in classe:

  1. La LIM deve essere utilizzabile direttamente con le dita (touch screen reale)
  2. Il videoproiettore non deve sporgere di più di 50 cm dal muro (focale ultra corta)
  3. Proiettore e lavagna devono avere le stesse identiche proporzioni dello schermo (LIM4:3 abbinata a proiettore 4:3, LIM 16:10 abbinata a proiettore 16:10)
  4. Il computer deve essere fisso, di ingombro ridotto e protetto con Deep Freeze (in pratica un tutt’uno con la LIM)
  5. L’installazione deve essere fatta “A regola d’arte” con cablaggi nascosti e certificata a norma di legge

Leggi tutto “LIM Capitolato Tecnico “Refurbished””

Autunno caldo: tanti corsi gratuiti dall’Associazione Dschola

Prosegue intensamente l’attivita’ di supporto e consulenza a cura dei Centri Dschola verso le scuole piemontesi a cui si affianca un ricco calendario di corsi gratuiti.

ATTENZIONE LA DATA DEL SEMINARIO E’ CAMBIATA!!
Innovazione sostenibile: Classi 2.0, LIM e Laboratori – corso di sopravvivenza   è  il seminario formativo e di confronto, previsto per il 10  9 novembre pomeriggio , per aiutare le scuole nella progettazione e nella gestione delle tecnologie. Con lo scopo di rendere affidabile e sostenibile nel tempo l’introduzione delle TIC a scuola. Per ridurre al minimo i costi di gestione, eliminare la manutenzione e garantire un uso quotidiano di tutto ciò che è stato e che sarà installato nelle scuole in questi anni di continua “innovazione”

A seguito delle reiterate richieste ci saranno tre edizioni del corso su Sharepoint e non mancheranno gli appuntamenti per chi sceglie l’open source, usando la soluzione Joomla. Su entrambe queste due piattaforme l’Associazione offre ospitalita’ gratuita alle scuole che volessero aprire un proprio sito web su una delle due soluzioni proposte.

L’associazione risponde anche alle esigenze delle scuole che necessitano di soluzioni per la navigazione sicura, attraverso il seminario su  “AssoDSchola”  che presenta le soluzioni software e hardware individuate dagli esperti.

Tutte le informazioni su calendario, sedi e iscrizioni sul sito dell’Associazione Dschola:

http://www.associazionedschola.it/

 
Leggi tutto “Autunno caldo: tanti corsi gratuiti dall’Associazione Dschola”

8000 libri regalati ai licei di Rimini – Pinocchio nella rete

Guaraldi Editore, in collaborazione con Liceo Scientifico Einstein di Rimini organizza per sabato 24 ottobre 2009, ore 10 organizza Pinocchio nella rete un burattino multimediale con il Prof. Gian Marco Malagoli
 
Lo stesso giorno l’editore regalerà 8000 volumi ai licei di Rimini per protestare contro la pratica di mandare al macero i libri invenduti (leggi articolo http://www.guaraldi.it/images/carlino_classici.jpg). 
Leggi tutto “8000 libri regalati ai licei di Rimini – Pinocchio nella rete”

Arriva la seconda fase de “La scuola digitale” ma la prima non c’è ancora

Nei vari comunicati stampa di questi giorni si legge che è partita la seconda fase de “La scuola digitale” e per farla al meglio MIUR e Ministero dell’Innovazione si fanno aiutare dalle multinazionali Telecom, Intel, Microsoft e IBM quasi per dire che nella scuola (e nei ministeri) non ci sono le competenze per fare bene queste cose. Nei vari articoli, come questo su primaedopoildiploma.it, si parla di 20000 LIM, netbook in ogni classe con uno sconto di 150 euro all’acquisto, di formazione, di sicurezza e di SMS e Registro on-line.

Peccato, però, che già la prima fase de “La scuola digitale” prevedeva gli SMS ed il registro on line dei quali non se ne è più saputo nulla.

Leggi tutto “Arriva la seconda fase de “La scuola digitale” ma la prima non c’è ancora”

Le scuole di montagna e la rete delle Lavagne Interattive Multimediali

Si è svolto dall’8 all’11 settembre il percorso formativo volto a valorizzare l’utilizzo delle Lavagne Interattive Multimediali (LIM), che ha coinvolto 57 docenti appartenenti a dieci scuole del territorio montano piemontese. Ospitato presso l’Istituto Comprensivo “A. Testore” di S.ta Maria Maggiore (VCO), il corso, a carattere prevalentemente operativo, è stato progettato e realizzato grazie alla collaborazione del Gruppo di Lavoro Interistituzionale sulle scuole di montagna, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, gli Assessorati all’Istruzione ed alla Montagna della Regione Piemonte, e l’Agenzia Nazionale di Supporto all’Autonomia scolastica.
Leggi tutto “Le scuole di montagna e la rete delle Lavagne Interattive Multimediali”

Alla ricerca della LIM perfetta

Premesso che la LIM perfetta è quella che usa l’inchiostro elettronico al posto del videoproiettore (come gli ebook reader) e che integra il computer al suo interno, oggi ci divertiremo ad analizzare una lim quasi perfetta. Si tratta della migliore configurazione possibile oggi pensata per risolvere i problemi che affliggono le attuali LIM: libertà  di posizionamento limitata, effetto ombra fastidioso, precarietà  dell’installazione.
Iniziamo con la lavagna: è in arrivo il nuovo modello 685ix della SMART si tratta di un sistema completamente integrato che comprende una lavagna interattiva SMART Board 685 e il nuovo proiettore UX60 con focale ultra cortissimissima di soli 30cm! Devo usare il termine cortissimissima perchè nei bandi delle LIM si è fatta molta confusione definendo ultra corta una distanza 1,5 metri. (fino a 60 cm è ultra corta, di più è corta o normale). Smart 685ixCon questa accoppiata di lavagna+videoproiettore integrati si eliminano quasi del tutto ombre e riflessi e le pericolanti staffe sospese sulla testa degli studenti. Non solo ma l’assenza di “carichi sporgenti” semplifica le operazioni di installazione e consente di posizionare la LIM anche in basso, su un pavimento, o in orizzontale su un tavolo consentendo così finalmente di farla utilizzare ai bambini più piccoli. La quasi totale assenza di ombre e la possibilità  di utilizzarla direttamente con le mani e non con scomodi gessetti elettronici la rende un prodotto davvero usabile per tutti gli studenti anche per i portatori di handicap. Leggi tutto “Alla ricerca della LIM perfetta”

Un PC per ogni studente per l’Abruzzo

Mentre il progetto piemontese “Un PC per ogni studente” è in finale al Global Junior Challenge ed è in attesa di avviare il secondo anno di sperimentazione, dal MIUR è arrivato un importante riconoscimento: la dotazione software per i computer delle scuole dell’Abruzzo sarà la stessa che è stata progettata e sperimentata lo scorso anno con i JumPC nelle nostre scuole. 
In 10 scuole primarie dell’Abruzzo HP, EDS ed il MIUR stanno allestendo una tecnoclasse dotata di una LIM (Lavagna Interattiva Multimediale), un notebook per il docente e 25 netbook per gli studenti.
Leggi tutto “Un PC per ogni studente per l’Abruzzo”