Succede in Alto Adige, dove un ambizioso programma didattico ha portato il software libero nelle scuole, insegnando – assicurano i promotori del progetto – valori come libertà, condivisione, circolazione dei saperi

Pubblicato mercoledì 22 febbraio su

[lib align=left type=image]http://www.dschola.it/images/library/puntoinformatico.gif[/lib]



Roma – “Rispetto a Windows, con Linux cambiano i nomi dei programmi… per il resto è tutto molto simile. All’inizio ho avuto un po’ di problemi. Adesso sto incominciando ad abituarmi. I programmi sono migliori secondo me, con molte funzioni in più. Il fatto di non pagare, poi, è bellissimo! E poter scaricare da casa nostra tutto ciò che si vuole gratis è ancora più bello!”.

Leggi tutto l’articolo

No votes yet.
Please wait...