Scuola-lavoro: una stella ”Polaris” per orientarsi nella riforma

L’alternanza scuola-lavoro nasce per assicurare ai giovani l’opportunità di sperimentare le proprie vocazioni e attitudini e di compiere una scelta più consapevole dei percorsi successivi.

Questa la promessa contenuta nel decreto legislativo approvato in via preliminare il 21 maggio dal Consiglio dei Ministri, che disciplina la possibilità, per gli studenti che abbiano compiuto 15 anni, di realizzare i corsi del secondo ciclo alternando studio ed esperienze professionali.

Il decreto estende e mette a sistema le esperienze già acquisite dalle scuole (come la terza area dell’istruzione professionale o le iniziative sperimentali nell’istruzione tecnica) e mira a fare acquisire ai ragazzi, oltre alle conoscenze di base, anche competenze spendibili sul mercato del lavoro.

Leggi tutto l’articolo

Pubblicato su SophiaPubblicato su: Sophia
lunedì 31 maggio 2004