In questi ultimi mesi parecchi dirigenti scolastici e colleghi mi hanno chiesto un parere su una fornitura di UPS totalmente gratuita per le scuole. UPS vuol dire uninterruptible power supply, in italiano gruppo di continuità. Si tratta di un dispositivo che provvede a fornire alimentazione elettrica anche in assenza di alimentazione di rete utilizzando delle batterie tampone che vengono mantenute costantemente sotto carica. I gruppi di continuità moderni filtrano anche la rete elettrica proteggendo i dispositivi collegati da sbalzi e sovratensioni.

Abituati a ricevere qualsiasi cosa purché gratuita ci sono scuole che hanno preso gratuitamente 100 o anche 600 UPS pensando di ricevere effettivamente un regalo. Ma è davvero un regalo? perchè tutti questi gruppi di continuità vengono distribuiti alle scuole? ci servono davvero? Aiutano a risparmiare?

La verità è ben diversa:

  • questi ups non sono in grado di produrre un risparmio sulla bolletta, oltre ad alimentare il pc a cui sono collegati devono anche caricare la batteria tampone, semmai quindi consumeranno qualcosina di più
  • nei laboratori installare un ups su ogni pc ci complica solo i cablaggi e la gestione (le scuole di solito tolgono l’alimentazione a tutto il laboratorio al termine delle lezioni mandando in allarme l’ups)
  • Le batterie al piombo, al nickel, al litio o al cadmio che questi ups contengono non sono eterne e tra qualche anno saranno comunque da sostituire o da smaltire. Lo smaltimento di questi materiali non è uno scherzo!!! ecco la fregatura: gratis la consegna, onere delle scuole lo smaltimento.

Ci sono scuole che hanno ricevuto in dono 600 ups !!! tra tre o quattro anni queste scuole dovranno preoccuparsi di smaltire ecologicamente e a loro spese ben 600 batterie esauste. Sperando che questi ups non finiscano nel cassonetto dell’indifferenziato o nella Dora sarebbe utile sapere già da subito quali saranno i costi per l’amministrazione pubblica di questa ennesima trovata.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.