La Commissione europea ha adottato una proposta per l’istituzione del programma e-Learning, il nuovo programma comunitario finalizzato a promuovere l’impiego delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione per migliorare la qualità e l'accesso all'istruzione e alla formazione.

Il programma, di durata triennale (2004-2006), metterebbe a disposizione uno stanziamento pari a 36 milioni di € a sostegno di progetti nei seguenti settori:

LOTTA CONTRO L'ANALFABETISMO DIGITALE
In questo ambito si prevede di finanziare progetti di ricerca e analisi per lo sviluppo di metodi innovativi di formazione destinati all'alfabetizzazione informatica. Si intende promuovere, inoltre, lo scambio di buone pratiche, nonché progetti di cooperazione volti a sensibilizzare sul potenziale offerto dalle nuove tecnologie ai fini dell’accesso alla formazione da parte dei gruppi più svantaggiati.

PROMOZIONE DI CAMPUS VIRTUALI TRA LE UNIVERSITÀ EUROPEE
In questo settore e-Learning fornirà sostegno alla creazione di campus virtuali tra università di almeno tre Stati membri intesi ad agevolare la mobilità di studenti e insegnanti, a migliorare la qualità dell'insegnamento e a favorire il reciproco riconoscimento dei curricula attraverso l’impiego delle nuove tecnologie dell’informazione.

GEMELLAGGI VIRTUALI TRA LE SCUOLE DELL'UE
Obiettivo primario in questo settore è far sì che entro il 2006 tutti gli istituti d’insegnamento secondario europei siano gemellati e possano sviluppare progetti pedagogici in comune via Internet. A tal fine il programma intende promuovere la creazione di network per l’assistenza alla realizzazione di tali gemellaggi, fondate sul coinvolgimento di insegnanti con esperienza in questo campo. Verranno sostenute, inoltre, altre attività di promozione di gemellaggi virtuali, quali concorsi, premi, pubblicazioni ect.

Testo del comunicato stampa (file.htm)

Se vuoi ricevere settimanalmente questa ed altre notizie abbonati alla lista di distribuzione Focus sull'Europa!