Repubblica del 19 ottobre 2005 pubblica una vignetta di Bucchi assolutamente stupenda.
vignetta di Bucchi.
Ne sono possibili almeno due letture. Una è evidente, ed ironizza sull’incapacità  di rispondere in modo davvero efficace e rassicurante all’emergenza sanitaria (o mediatica?). L’altra, forse non nelle intenzioni originarie dell’autore, mi ricorda un personaggio che mi sono, ahimé, rassegnato ad incontrare – sotto spoglie di volta in volta diverse, ma portatore sempre dello stesso ieratico messaggio – pressoché tutte le volte che si discute a proposito dell’uso delle TIC in qualsiasi contesto e con qualsiasi scopo, l’opensourcista-integralista-qualsivogliacosista, che, spesso con un sorriso sarcastico sulle labbra ed l’espressione un po’ snob di chi fa parte del gruppo di eletti che conoscono la panacea metatecnosociocultintelletglobosolidfinale, interviene e fa esattamente la proposta riportata nella vignetta, in genere negli stessi termini apodittico-totalitari.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.