Martedì 8 febbraio, alla Biblioteca Multimediale di Settimo Torinese, nell’ambito del progetto Trovarsinrete.org – Osservatorio Scrittura Mutante, alle ore 15.00 è programmato il seminario di studio su Performing Media: l’impatto sociale dei nuovi media.

“Si è disposti a non associare l’idea di tecnologia solo alle macchine ma a pensarla come un’estensione del corpo e della mente?
È attraverso l’uso creativo ed inventivo della comunicazione interattiva, nella ricerca di un approccio sempre più amichevole e coinvolgente con le reti, che la società potrà entrare in relazione con le potenzialità del digitale, emancipandolo dagli automatici esercizi di stile tecnocratico.
In questo contesto si connota l’idea di Performing Media: strategia culturale che vuole interpretare le nuove tecnologie della comunicazione come opportunità evolutiva.
Performing Media è progettazione di contenuti e tattiche relazionali per i sistemi multipiattaforme in cui convergono diversi media: telefonia mobile, internet, le trasmissioni satellitari e il broadcast radio-TV.
Performing Media è creazione di eventi spettacolari che mettano in relazione il territorio, dalle piazze ai musei, concertando i nuovi media interattivi con regie performative che ne esaltino l’impatto sensoriale e cognitivo.
Performing Media è strategia educativa oltre l’ambito scolastico, per promuovere una formazione continua connessa alle nuove forme di cittadinanza digitale, sperimentando le condizioni per un rapporto ludico-creativo con le reti, magari Wi-Fi (wireless, senza tanti cavi).
“Ogni 18 mesi i computer raddoppiano le loro possibilità: e noi
All’incontro interveranno:
Riccardo Ferrari, direttore della Biblioteca Civica e Multimediale di Settimo Torinese;
Eugenio Pintore,Settore Biblioteche Regione Piemonte;
Giovanni Ferrero, presidente del CSP e di Top-ix;
Carlo Infante, autore del libro “Performing Media. La nuova spettacolarità della comunicazione interattiva e mobile” (Novecento::libri)

Consulta il programma completo del seminario