Sarà una multa-record quella che piomberà domani dall’Antitrust europeo sulla testa di Bill Gates.

Quasi mezzo miliardo di euro per Microsoft che sarà condannata per «abuso di posizione dominante» nel mercato mondiale dei software. Si parla esattamente di 497 milioni di euro: una cifra che nessuno vuole ancora confermare ufficialmente, ma che circola insistente da ieri sera a Bruxelles dove i rappresentanti delle quindici Authority nazionali hanno dato il loro «si» alla proposta del commissario alla Concorrenza, Mario Monti.

Dopo il fallimento della trattativa per un accordo in extremis con il gigante di Redmond, giovedì scorso, la sentenza di condanna era scontata e, ormai, annunciata. Mancava soltanto l’indicazione dell’ammontare della multa. E se, come sembra probabile, le voci saranno confermate, anche la sanzione economica sarà al livello di tutta la vicenda che, da tre anni e mezzo, oppone Microsoft alla Ue.

Mai prima d’ora l’Antitrust europeo aveva proposto una multa così alta. Il record erano i 462 milioni di euro imposti nel 1999 al gruppo farmaceutico Hoffmann-La Roche

Leggi tutto l’articolo



Pubblicato su La StampaPubblicato su: La Stampa
24 marzo 2004