Lo scambio educativo con le Scuole del Kenya

Il progetto di scambio educativo tra scuole italiane e scuole kenyane “NCY-Nyandiwa calls Italy: Italy answers!“ è stato avviato dalla Rete delle scuole SIT nel 2001 con “Harambee-Gwassi” della Fondazione Brownsea, per portare i ragazzi italiani alla scoperta e alla valorizzazione della multiculturalità, promuovere il dialogo tra culture diverse e sensibilizzarli alle problematiche legate alla cooperazione internazionale e ai piani di autosviluppo finalizzati al superamento del Digital Divide.

La presentazione del Progetto di scambio educativo Harambee Gwassi – Kenya è prevista per lunedì 17 dicembre 2007, presso l’Università Cattolica. Saranno presenti:
Carlo Galimberti – docente e direttore Centro Studi e Ricerche di Psicologia della Comunicazione, Università Cattolica di Milano
Gabriela Cattaneo e Carlo Capello – coordinatori in Italia del Progetto di Scambio Educativo Harambee – e Elisa Sabbione – tirocinante Facoltà di Scienze della Formazione, Università Cattolica del Sacro Cuore
Laura Ripamonti – ricercatrice Dipartimento Informatica e Comunicazione (Università Statale di Milano)
Loredana Gatta e Maria Vasile – coordinatrici della Rete SIT (rete ENIS di scuole italiane)
Luca Bonaffini – musicista e formatore, che eseguirà alcuni brani musicali.

Il programma di cooperazione “Harambee-Gwassi” ha realizzato numerose strutture di pubblica utilità nella regione Gwassi, una zona rurale sulle rive del Lago Vittoria tra le più povere dell’Africa, mai raggiunta prima dagli aiuti internazionali.. Con l’intento primario di fornire alla popolazione locale strumenti e formazione per gestire in autonomia le iniziative per un progresso progressivo e sostenibile, eè stata avviata una Scuola Professionale Politecnica nella regione dei Gwassi, che funziona da due anni con corsi di sartoria e per operatori informatici. Il laboratorio d’informatica ospita regolari corsi di formazione tenuti da un insegnante locale; i corsi di base si rivolgono a chi si avvicina per la prima volta al computer e agli insegnanti delle dodici scuole del Programma di Scambio Educativo gemellate con le scuole italiane (riguardano la gestione e stampa di documenti, l’utilizzo di fogli di calcolo, l’uso della posta elettronica e della rete Internet).
Queste competenze sono il punto di partenza per la realizzazione del progetto E-Learning, uno dei traguardi più importanti di Harambee Gwassi per i prossimi anni: i corsi si estenderanno agli studenti, con percorsi di secondo livello sulla realizzazione di siti web e sulla progettazione didattica disciplinare, per la formazione professionale degli insegnanti.

Presso il Centro Scout di Nyandiwa dall’estate 2006, dopo moltissimi sforzi è attivo un servizio pubblico a banda larga via satellite e l’Ufficio Postale è stato aperto nel maggio 2007, unitamente al primo segmento della rete locale (LAN) che connetterà il Centro (con funzione di server) con le scuole che partecipano al Programma di Scambio Educativo.

In questi anni si sono anche realizzati alcuni dispensari medici e prosegue l’esperienza positiva del piccolo ospedale “Giancarlo Rosa” di Kisaku; molto importante anche la campagna e la formazione di nuovi consulenti familiari sui problemi legati all’AIDS, organizzato dall’International Medical Corp. Proseguono inoltre con successo gli allevamenti del pollaio, dei pesci gatto e di una piccola “famiglia” bovina, oltre al Progetto di irrigazione della piana di Nyandywa, mediante la captazione dell’acqua tramite pompe elettriche immerse nel lago.

Le Scuole del Kenya, che ci hanno inviato il loro progetto invitando le classi italiane a dedicare le attività di quest’anno a scrivere lettere per gli alunni e per gli insegnanti con uno scambio di informazioni sulle rispettive scuole e sulle condizioni di vita quotidiana per rinnovare la conoscenza reciproca; le lettere si possono inviare facilmente anche via Internet (presentazione della scuola gemellata, delle classi, dei singoli alunni o di gruppi di alunni.

Evento Harambee-Gwassi in Second Life
In questi giorni è stato attivato un “Mercatino virtuale in SECOND LIFE”, a cura del Dipartimento Informatica e Comunicazione (Università Statale di Milano), con l’intento di raccogliere fondi e promuovere una campagna di sensibilizzazione verso le iniziative a sostegno delle scuole in Kenya. Nella prossima Newsletter troverete le informazioni per partecipare!


Loredana Gatta Coordinatrice del progetto
Lo Staff progettista di Scopri il Tesoro
Associazione CODINF