librare_logo

Libri intelligenti per città intelligenti, LIBRARE si presenta come un progetto all’avanguardia per valorizzare il patrimonio librario delle biblioteche scolastiche.

LIBRARE, infatti, si rivolge in prima istanza ai studenti e insegnanti presenti sul territorio della regione Piemonte per diffondere strumenti e conoscenze utili alla formazione dei lettori di domani. Docenti e alunni possono usufruire di due applicazioni dedicate, Librare e Librando , differenti ma complementari, per interfacciarsi con il sistema di biblioteche scolastiche e  “informali” presenti sul territorio.

librare

Le due core-applications di LIBRARE sono calibrate sui docenti e sugli studenti. I primi, attraverso Librare (sottolivello lato-client della piattaforma omonima, rivolto agli insegnanti), possono registrare e agevolare il prestito di libri, oltre a raccogliere informazioni preziose per l’organizzazione di attività didattiche comuni o individualizzate; i secondi, attraverso Librando (l’applicazione gemella, rivolta agli alunni), possono commentare e condividere le proprie impressioni sui libri in lettura all’interno di social network, oltre che ottenere dei suggerimenti e delle indicazioni su testi di loro interesse.

Le scuole possono utilizzare altri due strumenti: una piattaforma apposita per localizzare i libri e i loro movimenti (si tratta di First Life, applicazione web che consente di tenere sott’occhio, in una mappa della città, le attività di tutti i lettori e gli spostamenti dei libri tra le varie biblioteche informali ) e una piattaforma destinata all’arricchimento del libro come oggetto virtuale (si tratta di CBook, applicazione con cui si possono esplorare i luoghi in cui è ambientato un romanzo, creare percorsi di lettura intertestuali, studiare le strutture narrative o apporre annotazioni e commenti sul testo).

E’ ancora possibile aderire al progetto inviando una mail a info@librare.org per partecipare alla sperimentaizone che vede gia’ coinvolto alcune scuole tra cui:

Partecipare alla sperimentazione permetterà  inoltre di utilizzare il Cbook nella versione Librare e avere l’assistenza per utilizzare le app, oltre a far parte del gruppo di lettori/studenti per un’attività di social reading.

E’ anche possibile segnalare la propria biblioteca scolastica per l’inserimento sulla mappa di FirstLife.

Cofinanziata dalla Regione Piemonte e da fondi comunitari,  nell’ambito dell’iniziativa SMARTDATANET vede impegnate alcune realtà di primo piano nel panorama dell’innovazione tecnologica piemontese (le PMI Trim, Celi e Ulixe, il centro di ricerca CSP e l’Università degli Studi di Torino).

Seguiteci su Facebook gruppo Librare https://www.facebook.com/groups/librarepiemonte/ e su Twitter : @librarepiemonte

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.