Il progetto della Provincia di Roma e del suo presidente è quello di garantire la connessione gratuita e senza fili per superare il Digital Divide. Entro il 2010 sarà possibile navigare liberamente in casa come negli spazi pubblici, offrendo così un accesso senza discriminazioni ad internet, nuova frontiera di conoscenza.


Tre gli strumenti per realizzare questa democratizzazione telematica: monitoraggio, modernizzazione e messa in rete dei soggetti già presenti sul territorio (come Atenei, biblioteche CNR e Caspur); interventi di innovazione, ampliamento e potenziamento del servizio attraverso partner come Provincia Attiva, che curerà la gestione del progetto, e operatori e aziende del settore individuati sulla base di gare pubbliche, per le infrastrutture e la connettività; creazione di un tavolo di lavoro con diversi stakeholders per la mappatura reale della banda larga nella provincia di Roma e l’individuazione delle priorità degli interventi da effettuare.

Articolo pubblicato su Affaritaliani.it