La lezione del Brasile

Il ministro della cultura brasiliano, che punta tutto su open source e Creative Commons, viene in Italia a presentare la propria originale esperienza.

Pubblicato mercoledì 1 giugno su

[lib align=left type=image]http://www.dschola.it/images/library/zeusnews.gif[/lib]

Quando si pensa a un nuovo approccio alle tematiche della proprietà intellettuale, diverso e opposto a quello della legge che porta il nome dell’ex ministro Urbani e che criminalizza il P2P, si fa riferimento all’esperienza del Brasile, dove il governo di Lula punta molto sulle Creative Commons, così come sull’Open Source per abbattere il digital divide.

 Leggi tutto l’articolo