E' stata pubblicata la Decisione che istituisce la II^ fase del Piano d'azione per promuovere un uso più sicuro di Internet. Il Piano d'azione, inizialmente lanciato nel 1999 per una durata di 4 anni, si propone di sostenere attività finalizzate a combattere le informazioni di contenuto illegale o nocivo diffuse attraverso Internet, prestando particolare attenzione all'esigenza di tutelare i bambini e i minori.

Sulla base di una valutazione dei positivi risultati raggiunti nella I^ fase di operatività del Piano, si è ritenuto opportuno prorogarlo per una II^ fase di due anni (2003-2004), tenendo conto dell'esperienza acquisita e delle nuove esigenze emerse. In particolare, in questa II^ fase si vorrebbe:

– incentivare una partecipazione più attiva dell'industria dei contenuti e dei media e potenziare la collaborazione con gli organismi pubblici attivi nel settore;
– associare i Paesi in via di adesione e i Paesi candidati alle attività del Piano e moltiplicare i contatti e la collaborazione con attività analoghe in Paesi terzi;
– estendere la promozione dell’uso più sicuro alle nuove tecnologie on-line e considerare una tipologia più ampia di contenuti illegali e nocivi (ad esempio razzismo e violenza).

Lo stanziamento globale messo a disposizione per l'attuazione di questa fase del Piano ammonta a 13,3 milioni € e il contributo comunitario alla realizzazione dei progetti potrà coprire fino al 50% dei loro costi.

Il primo bando è atteso per fine agosto 2003.