Sono e saranno sempre di più i comuni e le reti civiche in grado di realizzare operazioni congiunte di infrastrutturazione wireless e di installazione di telecamere. Il wireless, e comunque le reti dati, consentono connessioni a basso costo per l’installazione dei servizi di videosorveglianza tanto richiesti per garantire la sicurezza dei cittadini.

Così, ancora una volta, una tecnologia pensata inizialmente per distribuire ai cittadini il libero accesso all’informazione viene utilizzata contro i cittadini stessi per spiarli anche se con il nobile scopo di proteggerli…



Londra, allarme privacy: «Tutti sotto controllo» – Unità on line

UK, automobilisti e bambini sorvegliati speciali – Punto Informatico

Accade però che, sotto le telecamere della metropoli più sorvegliata al mondo, Londra – dove ciascun cittadino viene filmato circa 300 volte al giorno, sono riusciti ad avvelenare un ex colonnello russo in un locale pubblico con una dose esagreata di una sostanza fortemente radioattiva che ha contaminato mezzo quartiere e più di 300 persone…

Spia uccisa, allarme radioattività – Il Corriere della Sera

E le telecamere? magari forniranno delle prove ma, intanto, non hanno protetto nessuno dalla contaminazione radioattiva