Il TCO per la scuola

TCO è uno dei tanti acronimi usati nel mondo informatico per indicare il “costo totale di possesso” (total cost of ownership) di attrezzature informatiche, siano esse PC o reti di PC. Oltre all’acquisto, il TCO include anche l’installazione, i dispositivi accessori ed indispensabili, la manutenzione, i ricambi programmati ed ogni altro costo necessario al funzionamento corretto.

Una corretta valutazione del TCO, consente di fare una migliore pianificazione del budget e quindi scelte strategiche, ad esempio, nella progettazione delle reti di computer.

Il COSN, Consortium for School Networking, è un’associazione non profit che promuove l’uso delle telecomunicazioni nella scuola e ha di recente lanciato l’iniziativa “Taking TCO to the classroom” proprio per sensibilizzare i dirigenti sui costi di lungo periodo nella gestione delle reti.


Sul sito del progetto, oltre a vari documenti orientati specificatamente ai dirigenti scolastici, c’e’ un’utile “checklist” sulle voci piu’ significative di cui tenere conto per calcolare il TCO (formazione del personale, manutenzione, connettività, ricambi) tra cui costi specifici per gli edifici scolastici, legati ai cablaggi.


In particolare,l’ Institute for the Advancement of Emerging Technologies in Education (IAETE) ha messo a disposizione un foglio di calcolo adattato per il web che permette di calcolare, a fronte di alcuni dati quali il numero di studenti, professori, di edifici, ecc., la stima totale dei costi per l’introduzione delle tecnologie in una scuola, su un arco temporale di 5 anni. La procedura non è immediatamente utilizzabile per l’Italia, ma è un buon modello da cui prendere spunto.


Taking TCO to the Classroom

l