Il progetto piemontese “un computer per studente” che ha portato negli zainetti degli studenti di alcune scuole primarie dei JumPC appositamente configurati per l’uso in classe partecipa al primo forum sul libro scolastico di Torino.

Giovedì 5 marzo alle ore 15.00 si confronteranno i protagonisti della sperimentazione del computer nello zainetto con una rappresentanza degli editori per discutere insieme dei rapporti futuri tra libro e computer in classe.

Interverranno: Mariano Turigliatto, Consigliere Regionale, ideatore progetto; Antonietta Di Martino, dirigente scolastico I Circolo Rivoli; Francesco La Rosa, dirigente scolastico ITIS Majorana di Grugliasco scuola ENIS; Paola Limone, docente referente progetto – I Circolo di Rivoli; Dario Zucchini, docente ITIS Majorana, ideatore/referente progetto; Dario Corradino, giornalista La Stampa, Marco Griffa, direttore amministrativo Loescher Editore
modera Maria Paola Minetti, docente – USR Piemonte


Il Forum, per la prima volta in Italia, vedrà confrontarsi docenti, dirigenti, studenti, famiglie, editori, autori e operatori del settore sui tanti temi che ruotano intorno al libro scolastico, quali i criteri di adozione e il tetto di spesa, ma soprattutto la qualità delle opere, la libertà di insegnamento, le valenze orientative dei testi. Per la città e la regione intera sarà un momento di grande partecipazione che vedrà la scuola protagonista e oggetto di attenzione da parte dell’opinione pubblica e degli organi di informazione.

L’introduzione dei Netbook JumPC nelle normali ore di lezione rende possibile il superamento di concetti isolati come “l’ora di informatica”, il “libro di testo”, la classe con “cattedra e lavagna” (retaggio di una scuola solo innovativa in superficie). Usare un computer al pari di un quaderno/libro e non come strumento accessorio è un obiettivo certamente ambizioso che non è mai stato realmente sperimentato prima anche per limiti tecnici e sistemistici non facilmente superabili dalle scuole primarie in autonomia: risolti, in questo caso, dal coordinamento dell’ITI Majorana di Grugliasco che, come partner tecnologico, ha realizzato una configurazione software in grado di non richiedere nessun tipo di manutenzione e di garantire navigazione protetta sia a casa che a scuola.

il programma del forum: http://www.piemonte.istruzione.it/allegati/2009/febbraio/circolare38_programma.pdf  

Il progetto: http://share.dschola.it/OLPC  

No votes yet.
Please wait...