Pubblicato su “Educazione & scuola”

La presenza di uno spazio istituzionale del MIUR al Salone Internazionale del Libro di Torino si inserisce nell’ambito del rilancio delle iniziative di promozione della lettura e della cultura del libro.

Tale presenza (quarto anno come spazio convegnistico, secondo anno come spazio espositivo) si presenta quest’anno ad ampio spettro, dal momento che potrà contare su una varietà di azioni:


  • spazio espositivo: stand di circa 300 mq ove saranno distribuiti materiali illustrativi delle azioni del MIUR per la lettura e la diffusione del libro; inoltre saranno presenti i partner del MIUR in tale ambito (Associazioni, Fondazioni, Ministeri), ognuno dei quali potrà esporre, anche attraverso una struttura girevole, i propri programmi e le proprie azioni,

  • spazio convegnistico: è costituito dalla tavola rotonda “A scuola di lettura. Nuovi ordinamenti scolastici e lettura”, cui parteciperanno (v. scheda allegata) eminenti studiosi ed operatori delle fondazioni culturali (Bellonci, Galassia Gutenberg, Accademia della Crusca); la tavola rotona si svolgerà l’ultimo giorno (20 maggio) dalle ore 11.30 presso la più grande sala (Sala Gialla) del Salone (oltre 500 posti), e si avvarrà della collaborazione della Direzione Generale Regionale;
  • spazio ragazzi: denominato “Incontri al Gazebo” (dalla struttura collocata nello stand che li ospiterà), si tratta di azioni ed interventi di animazione culturale sul e per il testo (dallo e-Book alle performance sceniche, alla promozione della Cittadella della letteratura per ragazzi). Tali azioni si svolgeranno prevalentemente di mattina (ad eccezione del laboratorio sull’e-Book che agirà anche di pomeriggio, e si avvarranno della collaborazione delle Fondazioni partner e della collaborazione di scuole locali;

  • spazio docenti: sono i workshop dedicati prevalentemente ai docenti che visiteranno il Salone. Organizzati e coordinati in collaborazione con la Direzione Generale Regionale del Piemonte si avvalgono della partecipazione di valenti studiosi locali, e sono dedicati alle problematiche pedagogiche e didattiche legate alla lettura. Tali incontri, della durata media di una ora e trenta, si svolgeranno di pomeriggio,


Leggi tutto

Pubblicato su Pubblicato su: