Il cookie servito con amore

L’annosa battaglia della politica contro i cookie è estenuante, non solo per chi fa i siti web; ma, soprattutto, per chi li deve consultare. Prima di riuscire a leggere una notizia, una ricetta, un indirizzo – magari mentre siamo pure di fretta – dobbiamo accettare i cookie, la privacy, rifiutare le notifiche, chiudere 3 pubblicità e 4 video che si aprono da soli… dopo tanta fatica spesso non riusciamo a leggere nulla perchè ci vuole pure l’abbonamento… Insomma tutte queste regole non sono servite a nulla i siti sono diventati inguardabili, inutilizzabili e inaccessibili e noi, pur di vedere qualcosa, facciamo lo slalom tra le pubblicità accettando qualsiasi cosa ci venga proposto…

Andando a leggere quello che viene scritto nei banner della privacy, ci sentiamo pure presi in giro: la tua privacy è importante, abbiamo a cuore la tua sicurezza, ai sensi del prot gdpr doc num art maz… non si capisce nulla e abbiamo la sensazione che la burocrazia abbia solo peggiorato le cose.

Per un attimo avevano pensato, in accordo con il W3C, di tornare a far gestire i cookie dal browser: l’utente sceglie dal browser quale livello di privacy vuole e, a quel punto, i siti web si adeguano. Poi però mancava la burocrazia, l’accettazione dell’informativa, il documento leguleio che ti devi leggere senza capirci nulla e quindi ecco che i banner per la privacy sono diventati sempre più grandi e invadenti: non puoi accedere alle informazioni che ti servono se prima non veneri la burocrazia. La subordinazione spacciata per consapevolezza.

Per fortuna le ultime indicazioni hanno ribadito che il bannerone fastidioso non devi metterlo sempre ma solo se il sito traccia a scopi pubblicitari, quindi una liberazione per molti siti dove l’obiettivo è diffondere la conoscenza e non certo fare telemarketing.

Ora, però, qualcuno sta iniziando a mettere un pochino di simpatia e di creatività in questa follia, stanno comparendo dei banner per i cookie molto simpatici e spiegati anche bene come questi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.