Il Times Higher Education Supplement fotografa le università del mondo. La Sapienza è solo al numero 162 della graduatoria


Harvard prima, Oxford quinta, l’Ecole Polytechnique ventisettesima. La Sapienza giù al numero 162. Nel ventaglio dell’eccellenza accademica nel mondo, l’Italia esce con le ossa rotte, almeno secondo la classifica pubblicata dal Times Higher Education Supplement (Thes) di Londra sui duecento migliori atenei planetari.


A tagliare il traguardo, con un vantaggio da record, è Harvard, ma nelle prime dieci posizioni ci sono comunque sette università americane e due templi dell’educazione classica, le inglesissime Oxford e Cambridge, quinta la prima, sesta la seconda. Lo studio evidenza il primato assoluto dell’eccellenza americana, ma conferma che non esiste un monopolio assoluto di un paese, anche se il gap tra nord e sud rimane evidente.


Leggi tutto l’articolo

Pubblicato su RepubblicaPubblicato su: Repubblica
mercoledì 8 dicembre 2004