L’emergenza sanitaria non ferma la “Festa della Matematica”. Che naturalmente si svolgerà via web, ma che non mancherà l’appuntamento 2021 con la sua formula tradizionale, che vedrà nella giornata di venerdì 26 marzo la gara tra studenti delle scuole medie superiori confrontarsi tra numeri, equazioni e formule.

L’evento rientra nelle iniziative didattiche e culturali di MAT-TO (Matematica, Ambiente e Tecnologia – Torino), avrà come sede logistica il Sermig “Arsenale della Pace” con sede a Torino, e comprenderà anche tre conferenze sui temi della matematica, della didattica e della solidarietà.
L’attività, visto il luogo di svolgimento in piattaforma zoom, sarà di respiro nazionale e potranno partecipare squadre e scuole da tutta Italia.

L’evento è ideato e organizzato dall’Associazione Subalpina “Mathesis”, Sezione “Bettazzi”, con la collaborazione del SERMIG e la collaborazione di associazioni (AIF, tra le altre), e docenti delle scuole di Torino e provincia
L’evento MAT-TO e Festa della Matematica 2021 fa seguito al primo che si è tenuto via Webinar in ottobre e novembre 2020. Un successo di iscrizioni, con circa 2000 studenti sia per la gara delle scuole che per quella dedicata al pubblico. Più circa 1000 spettatori che, complessivamente, hanno seguito le conferenze dedicate ai temi di ecologia e ambiente, con un focus sulla Co2 che ha avuto in seguito (tramite articoli, servizi Tv e il video delle conferenze su YouTube) un notevole seguito.
Con questa formula collaudata via web quindi, e nella speranza di riproporre finalmente dal vivo i prossimi appuntamenti didattici e divulgativi, MAT-TO, con “Matematica e Solidarietà” proporrà una giornata, il 26 marzo, con molti appuntamenti.
“E’ un appuntamento che si rinnova, nonostante con le restrizioni del momento, ma che non fa mancare ai ragazzi interessati di confrontarsi tra loro” – commenta il prof. Pierluigi Pezzini, che fa parte del team di docenti che organizzano l’evento – “Possiamo già commentare un buon numero di iscritti, che contiamo di aumentare. La matematica è una materia che può anche diventare divertente, e in alcuni casi persino in un gioco. La nostra gara mette però a dura prova i ragazzi: le equazioni non sono semplici, ma sappiamo che coloro che vi partecipano sono bravi e quindi li mettiamo alla prova”.

Lo staff organizzatore di MAT-TO e della Festa della Matematica è formato, oltre che dal prof. Pezzini, dai professori Cristina Sabena (Presidente Associazione Subalpina Mathesis “Bettazzi”), Andrea Audrito, Tommaso Marino, Irene Audrito, Giorgio Pidello, Lorenzo Orio e Riccardo Bertaglia.

Le tre conferenze del mattino
Si partirà alle 9:30 con la presentazione delle attività da parte della Prof.ssa Cristina Sabena (Mathesis), e Daniele Ballarin (Sermig – Arsenale della Pace).
Alle 9:45 (e fino alle 10:30) si terrà la conferenza: “Cos’è la teoria dei giochi (e come può esservi utile)”. Relatrice, la dott.ssa Giulia Bernardi, esperta di teoria dei giochi e fondatrice dell’associazione PiGreco.
La teoria dei giochi è una delle discipline più giovani della matematica, ma in continuo sviluppo e ampliamento, con applicazioni nelle scienze economiche, politiche e sociali. Numerosi Premi Nobel per l’economia sono stati assegnati proprio a studiosi di questa materia, ma le basi della teoria sono semplici e accessibili a tutti. Scopriremo insieme, attraverso alcuni racconti e esempi come alcuni problemi si possano risolvere, trasformandoli in giochi.

La seconda conferenza, che ragioni di fuso orario (con gli USA) avverrà in differita, è in programma alle 10:45 (e fino alle 11:30) e avrà il titolo: “Modelli matematici per le previsioni epidemiologiche”. Alcuni studenti dialogheranno sul tema con il prof. Alessandro Vespignani, uno scienziato delle previsioni, tra i maggiori a livello internazionale. Insegna Fisica e Informatica alla Northeastern University di Boston, dove dirige il Network Science Institute. Per ragioni di fuso orario la conferenza sarà videoregistrata.

Seguirà alle 11:45 (e fino alle 12:30) la terza conferenza dal titolo: “La solidarietà della scienza” Restituire conoscenze, professionalità e risorse per generare giustizia”, a cura dell’Arsenale della Pace di Torino.
E’ un appuntamento a cui prenderanno parte più relatori e ospiti, con la partecipazione di Ernesto Olivero, fondatore del Sermig: “E’ un viaggio che parte dalla fotografia del mondo: popoli, luoghi e distribuzione delle risorse. Attraverso una simulazione interattiva proveremo a metterci nei panni delle popolazioni, lasciandoci guidare dalla scienza che può manifestare una insospettabile capacità di solidarietà per generare giustizia. Concluderemo il nostro viaggio con uno sguardo aperto al futuro, per costruirlo insieme già oggi con la nostra responsabilità” – commenta Ernesto Olivero.

Il “meglio del mercatino delle idee” e la gara di matematica
Nel corso della giornata, dalle ore 10 e fino alle 16 è in programma “Il meglio del “Il Mercatino delle idee”, con una serie di filmati che raccolgono giochi matematici, esperimenti didattici di fisica, chimica e altre scienze, quesiti originali, ecc.. proposti da alcune scuole partecipanti alla “Festa della Matematica” e da altri soggetti.

Alle 14:30, si parte con la competizione vera e propria, che durerà fino alle 16:30. Sarà una gara nazionale a squadre ufficiale tra istituti (on line, tra le 14:30 e le 16:30), e una gara del pubblico (on line, tra le 16:30 e le 17:00). Dopo le 17 vi saranno le premiazioni e chiusura della manifestazione.

Info e prenotazioni
Per ulteriori informazioni e prenotazioni, accedere al sito www.mat-to.com. Le prenotazioni alle attività del mattino saranno aperte da lunedì 15 marzo a giovedì 26 marzo. Le iscrizioni alla gara del pubblico si apriranno lunedì 15 marzo fino ad esaurimento dei posti disponibili (che anche sul web prevede un numero massimo).
È possibile, per chi lo desidera, inviare un video da inserire nel “Mercatino delle idee”. Il video dovrà contenere la presentazione degli esperimenti o dei giochi matematici con la spiegazione scientifica da parte degli studenti. La durata complessiva dovrà essere al massimo di 10 minuti.
Il video dovrà essere inviato alla prof.ssa Irene Audrito entro il 22 marzo (ireneaudrito@gmail.com; cell: 3339222834).

Info per i media:

Ufficio Stampa Associazione Subalpina Mathesis “Bettazzi”, all’email :
locampoa2@gmail.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.