Sperimentare un nuovo paradigma economico per rilanciare la manifattura in Europa. E’ questo l’ambizioso obiettivo del progetto OpenMaker che ha preso il via in 4 Paesi europei, tra cui l’Italia.

il 29 giugno 2017 vi segnaliamo due eventi per conoscere meglio il progetto OpenMaker

A Torino, presso i locali di The Beach (via Murazzi del Po, 22), a partire dalle 18.30, incontro con 3 protagonisti dell’innovazione:
– TOP-IX , partner di OpenMaker, è un consorzio nato nel 2002 con lo scopo di creare e gestire un NAP (Neutral Access Point altrimenti denominato Internet Exchange – IX) per lo scambio del traffico Internet nell’area del Nord Ovest. Tuttora porta avanti attività per lo sviluppo della produttività del territorio piemontese e di tutto il Nord Ovest anche attraverso l’uso dell’ICT;
– Casa Jasmina, progetto che gira intorno al tema dell’ “Internet of things” per la casa e che integra le competenze tradizionali e artigianali dell’arredamento e dell’interior design con i nuovi saperi digitali e delle tecnologie open – source;
– Digifabturing, il fablab di Torino che presenterà le proprie attività e settori di impegno.

La serata di giovedì è pensata come momento di conoscenza e scambio tra persone e professionisti che vogliono collaborare su idee e progetti per l’innovazione della manifattura.

Sempre giovedì 29, in questo caso a partire dalle 10.00, Openmaker sarà nella sede di K-Array (azienda di San Piero a Sieve, in provincia di Firenze, che si occupa di diffusori audio) per un workshop dedicato all’open innovation e all’open manufacturing che coinvolgerà partner e collaboratori dell’azienda.  Sulla base di parole chiave e sfide di sviluppo selezionate dall’azienda stessa, si alterneranno sul palco 5 interventi che daranno il via ad una conversazione su come accedere all’innovazione distribuita e già presente nelle competenze di maker del territorio toscano.

Sito di riferimento e iscrizioni su http://it.openmaker.eu

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *