Domotica nella scuola

Si é svolto lo scorso martedi 24 maggio, ad Ovada presso l’IC Pertini il seminario di approfondimento su “La domotica come nuova fase di superamento delle barriere architettoniche e di crescita dell’autonomia personale” A promuoverlo é stata l’associazione di volontariato “Vedrai” con lo scopo di sensibilizzare disabili, genitori, insegnanti, educatori, operatori socio-sanitari, autorità a fare i conti in tempi brevi con le grandi potenzialità insite in questa tecnologia dell’automazione.



Nei saluti introduttivi Rosa Porotto, Dirigente dell’IC Pertini, ha dichiarato l’interesse della scuola a procedere nei vari laboratori tecnologici attivati a favore di molti disabili ovadesi e dell’intera provincia, Sabrina Caneva, Assessore alla Pubblica Istruzione e alla pace del Comune di Ovada, ha confermato gli impegni concreti del Comune per passare alla fase operativa del progetto che interesserà alcuni locali della Scuola media, specificatamente ingresso, ascensore e locali dove si svolgono le attività informatiche dei disabili motori.

Roberto Spertino, ingegnere di Datarc di Torino, ha presentato il prototipo di computer palmare da cui, in carrozzella, il disabile potrà selezionare i comandi e governare l’ambiente da solo: aprire e chiudere porte e finestre, accendere e spegnere luci e interruttori, rubinetti e quant’altro sarà possibile automatizzare.

Si sono poi succeduti i ragazzi a provare il sistema, con diverse modalità di accesso:
Giuseppe, Luciano, Manuela, Fabrizio e Michela hanno potuto fare una prima verifica “in laboratorio” in attesa di poterla fare tra le concrete mura della scuola

Le autorità presenti (Consorzio servizi sociali, Reparto fisiatria dell’Ospedale, Assessorato al Lavoro della Provincia, Casa di Carità, CTP e altri) hanno espresso interesse per una futura estensione dell’esperienza.