Attività collaborative, formazione dei docenti, lezioni di lingue, orientamento. Sono solo alcune delle iniziative che il nuovo progetto di teleinsegnamento nelle scuole di montagna consentirà di mettere in campo in Piemonte.
La sperimentazione è stata presentata nei giorni scorsi nell’ambito dei “Viaggi dell’ascolto” delle scuole di montagna del Piemonte e coinvolge i plessi scolastici di Demonte, Piano Quinto, Festiona e Vinadio.

Utilizzando le potenzialità della banda larga è stato attivato un collegamento tra i diversi plessi di scuola primaria, allo scopo di integrare e supportare la didattica nelle situazioni di pluriclasse. Un collegamento audio e video sempre funzionante attraverso la disponibilità di una rete intranet dedicata e l’utilizzo di lavagne multimediali interattive consentono di superare le distanze fisiche tra gli alunni creando così una vera e propria aula virtuale.



Il progetto di teleinsegnamento, varato con l’obiettivo di vincere l’isolamento tipico della montagna (cfr. l’analogo progetto lombardo illustrato sul magazine di Sophia.it del 5 novembre 2007), permette di mettere in rete le piccole unità scolastiche, sperimentando modalità di insegnamento innovative basate anche sull’introduzione delle lavagne multimediali nella lezione tradizionale.

Notizia tratta da Sophia