MEGAcoders+ ed ecco i video!!

Vi avevamo anticipato che dopo le foto sarebbero arrivati i video .. ed eccoli qui.

Il video con le interviste

Il video breve

Servizio di Telegranda su Evento di Cuneo – Intervista a Claudio Borgogno

Le interviste

Alessandro Costanzo

Aurelio Balestra

Dario Zucchini

Davide Gomba

Eleonora Pantò

Federico Paini e Ayla Taffara

Jessica Paschini

Luisa Gonella

Marco Mazzaglia

Salvatore Iozzo

Stefano Mercurio

arrivederci al prossimo evento Dschola!

Convegno “L’educazione ai tempi di internet”

Il Convegno “L’educazione ai tempi di internet” (23 e 24 settembre 2011), giunto ormai alla terza edizione, intende approfondire tematiche di interesse pedagogico e didattico nel contesto delle trasformazioni culturali legate alle nuove tecnologie nell’epoca dei socialmedia.

In particolare, il tema scelto quest’anno “Più multitasking o più frammentati? Come ci cambia il web” si sofferma sull’analisi delle modificazioni cognitive e relazionali indotte dall’utilizzo delle innumerevoli risorse on line.

Il convegno, aperto a tutti, è specialmente rivolto a studenti, genitori, insegnanti, educatori, pedagogisti, psicologi e a quanti si interrogano sulle profonde e incessanti trasformazioni che le nuove tecnologie producono a livello personale e sociale. Sono previsti workshop e stand informativi.

Il convegno è promosso e organizzato dalla SSF Rebaudengo di Torino, sede decentrata della Università Pontificia Salesiana. Con il patrocinio dell’ Associazione Dschola dell’Associazione Egò.

Piazza Conti di Rebaudengo, 22. Torino.

Totalmente gratuito plocandina convegno rebaudengoer le classi di quarta e quinta superiore e i loro docenti accompagnatori.

Tariffe agevolate per studenti universitari e per tutte le iscrizioni che avvengono entro il 15 e il 19 settembre.

>> Per info e programma

 

Tel. 011.2340083

SIEL 2011 – Barcamp scuola


Barcamp Scuola: documento di avvio!
SIEL 2011 – Barcamp scuola
Reggio Emilia – 15 settembre 2011 – 15.00 – 18.00 In collaborazione con

La scuola che funziona – gruppo “tecnologie per insegnare e per apprendere”
Gruppo “Insegnanti” in Facebook
Rivista Bricks
Dschola

Sono anni che le tecnologie digitali e di internet sono utilizzate a scopo didattico nella scuola. Gli usi didattici delle tecnologie sono anche oggetto di studi, ricerche, sperimentazioni universitarie e non.

Le scuole italiane oggi sono generalmente più informatizzate rispetto a 10 anni fa ed un numero sempre maggiore di insegnanti ha confidenza con le tecnologie e le usa nelle proprie attività di insegnamento.

In questi anni sono stati fatti anche significativi investimenti, soprattutto pubblici, in tecnologie didattiche ed in formazione per gli insegnanti.

La via tecnologica per la scuola non è, oggi, più un opzione ma un dato di fatto da cui non si può, e non è opportuno, prescindere.

La questione della didattica con le tecnologie, accanto alle indubbie luci, presenta tuttavia anche molte ombre. Le luci si riferiscono prevalentemente alla modernizzazione e all’arricchimento della strumentazione presente a scuola; le ombre riguardano l’impatto delle tecnologie sul reale miglioramento dell’insegnamento e dell’apprendimento, sul cosa si fa in classe (e oltre la classe) con le tecnologie. Altra zona d’ombra è la diffusione dell’uso quotidiano delle tecnologie che sembra essere ancora in realtà ancora patrimonio di pochi innovatori e pionieri in un contesto di sostanziale indifferenza se non di opposizione da parte della generalità degli insegnanti.

Quali sono oggi le prospettive?

Dopo una prima fase sperimentale che potremo definire pionieristica,ricca di tanta generosità ed entusiasmo e di non poca ingenuità, caratterizzata da un mix di risultati e fallimenti, di volontariato e punte di elevata professionalità, è possibile pensare al consolidamento organico delle tecnologie nella didattica? Dopo una fase in cui le tecnologie sono state al centro delle nostre attenzioni è possibile che le stesse diventino trasparenti fino a scomparire? E’ possibile che l’uso didattico delle tecnologie entri a far parte della normalità delle pratiche didattiche e ci si preoccupi di fare buona didattica e non di usare le tecnologie?

Da quando le tecnologie hanno iniziato a fare la loro comparsa nelle aule scolastiche abbiamo potuto assistere al lavoro di tanti “pionieri” alcuni dei quali favorevoli … “a prescindere”, altri dotati di eguale entusiasmo anche se accompagnato da maggiore senso critico.

Non pochi dei “pericoli” che il manipolo degli entusiasti-critici paventavano si sono materializzati. Tecnologie come fine e non come mezzo, utilizzo didattico non innovativo ma ripetitivo della didattica convenzionale, usi guidati da scarsa consapevolezza pedagogica e didattica, rischio di perdere il treno dell’innovazione del sistema educativo con l’arrivo delle tecnologie, innovazione più dichiarata che agita, innovazione tecnica non associata ad incremento di efficacia ……. Sono tutte problematiche che sono state spesso affrontate vivacemente e con grande partecipazione, più in rete attraverso blog e social network che nei luoghi “ufficiali” del dibattito teorico e della riflessione sulle pratiche.

Tutto ciò premesso, il tema che vogliamo porre al centro del Barcamp scuola in SIEL 2011 è la riconsiderazione critica delle pratiche di didattica con le tecnologie a scuola.

Alcune domande a cui si potrebbe tentare di dare una risposta:

Cosa ha funzionato?
Cosa non ha funzionato?
Le risorse (umane e finanziarie) allocate hanno prodotto un risultato adeguato?
La scuola e gli insegnanti accettano le tecnologie o vi resistono?
Le tecnologie hanno migliorato la scuola? Se si, in cosa? Se no, perché?
Quanto vicini o quanto lontani siamo dal dimenticarci delle tecnologie in sé e pensare solo alla didattica?
Quanta propaganda e quanta autenticità c’è nelle politiche per l’innovazione? Le politiche di innovazione tramite le tecnologie sono efficaci?
In quali condizioni si lavora oggi con le tecnologie a scuola? Il contesto facilita oppure ostacola?
Le tecnologie a scuola sono ancora una questione aperta e/o controversa? Le tecnologie sono ancora sotto processo?

Questo è il link del forum dedicato:

http://www.siel2011.it/index.php/forum/5-barcamp-scuola

Alberto Manzi nel 150° dell’unità di Italia

n occasione dei 150 anni dell’unità di Italia, l’Assemblea Legislativa e la Giunta della Regione Emilia Romagna, in collaborazione con il Comitato Italia150, presentano tre importanti eventi dedicati al maestro Alberto Manzi, al ruolo di rilievo che ha ricoperto in ambito didattico e pedagogico e al contribuito fondamentale che ha offerto per l’unità del Paese.

Scarica il programma completo degli eventi.
Convegno nazionale per Italia 150
8 e 9 settembre 2011 – Torino

Mostra – Alberto Manzi. Storia di un maestro

8 settembre – 15 novembre 2011
 

Biblioteca Nazionale Universitaria – Torino

8 settembre – 30 novembre 2011
Biblioteca Civica Villa Amoretti – Torino
Per informazioni e iscrizioni al convegno
Centro Alberto Manzi
Tel: 051 5275639 (martedì e mercoledì dalle 10 alle 18 e giovedì dalle 9 alle 13)
email: centromanzi@regione.emilia-romagna.it

Arduino a Scuola

Arduino


Laboratori e riflessioni sull’informatica libera a scuola
26 ottobre 2010 – Auditorium ITI Majorana – Grugliasco
L’Associazione Dschola, il progetto Arduino, l’associazione Docabout, il CSP-Innovazione nelle ICT, in collaborazione con l’ITI Majorana di Grugliasco propongono ai docenti di scuola superiore un percorso di aggiornamento per la riforma del secondo ciclo basato sulla tecnologia Arduino, un progetto italiano di successo internazionale.

Arduino è un dispositivo hardware a basso costo e open source che nasce a Ivrea e si completa con un linguaggio di programmazione (Processing – sviluppato al MIT) molto efficace e semplice da usare. Per le sue eccezionali caratteristiche di estrema semplicità grande versatilità ed economicità, può essere introdotto come elemento didattico altamente innovativo e di sicuro successo già nei primi anni di scuola superiore (tecnici, professionali e licei) nelle materie di matematica, informatica, scienze integrate (fisica/chimica), tecnologie informatiche, scienze e tecnologie applicate, robotica, matematica, elettronica.

http://scuola.arduino.cc

Dall’eBook alla LIM

ebook alla lim


Nuovi libri per la scuola digitale
11 novembre 2010 – Auditorium ITI Majorana
Per conoscere in anteprima il futuro del libro digitale l’Associazione Dschola, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, il Comune di Grugliasco, l’Istituto Tecnico Industriale Ettore Majorana, il CSP Innovazione nelle ICT, la rete ENIS delle scuole europee Innovative, SEI, Il Capitello, Hyperfilm, Mondadori, Loescher, Zanichelli e Fondazione Ultramundum hanno organizzato un seminario nazionale dove verranno presentati i prodotti più innovativi dedicati all’apprendimento: interfacce 3D e touchscreen, timeline, dizionari tascabili, libri configurabili dal docente, hypervideo e ambienti di apprendimento evoluti pensati appositamente per poter essere utilizzati in classe sull’hardware di nuova generazione come LIM, Tablet e Netbook.

Diretta TV a cura di CSP e ITIS Majorana www.itismajo.it/prenota_ebook
Streaming powered by Docabout (www.docabout.eu) e Top-ix (www.top-ix.org)
Commenti su http://blog.dschola.it