Sono reduce dal convegno sull’open content e le Creative Commons Licenses (http://www.creativecommons.it/ccit2005/programma_new.html). Ho assistito solo a parte della mattinata, perché contavo sullo streaming. Il server deve essere però crollato proprio durante i lavori (riporto qui il messaggio ricevuto  “Sorry! streaming.polito.it and www.creativecommons.it suffered a system/hardware failure. This is a backup configuration. * rtsp://streaming.polito.it:8554/ccit2005live.sd [AUDIO/VIDEO 352kbps] […]

Read More →

Ragazzi e ragazze, ho trovato tra le news di Dschola il riferimento a Flock (http://www.flock.com); me lo sono scaricato e me ne sono innamorato all’istante. Questo post è scritto dal suo editor per blog. Marco Guastavigna

Read More →

Repubblica del 19 ottobre 2005 pubblica una vignetta di Bucchi assolutamente stupenda. .Ne sono possibili almeno due letture. Una è evidente, ed ironizza sull’incapacità  di rispondere in modo davvero efficace e rassicurante all’emergenza sanitaria (o mediatica?). L’altra, forse non nelle intenzioni originarie dell’autore, mi ricorda un personaggio che mi sono, ahimé, rassegnato ad incontrare – […]

Read More →

Ho scritto un paio di pezzi sul tema dell’open content. Il primo a stampa, sulla rivista del CIDI, Insegnare, consultabile in www.noiosito.it/licdig.htm e l’altro su Pavone, in www.pavonerisorse.to.it/pstd/knoright.htm. L’argomento è molto interessante, ed è stretta la sua connessione, logica e socioculturale con l’opensource. Per molti aspetti, anzi, l’open content è perfino più significativo ed importante […]

Read More →

“La localizzazione in italiano è realizzata e mantenuta da linux@studenti.” Come si fa a localizzare qualcosa di immateriale, per di più posizionato sulla grande rete mondiale? Qual è insomma il significato autentico della citazione, proveniente da http://goemon.polito.it/ileana.php, dove è disponibile al download la versione italiana di The Open CD, compilation di software libero per Windows? […]

Read More →

Sono reduce dal convegno sull’Open Source svoltosi Abano Terme il 14 e 15 aprile 2005 (http://www.floss2005.org) in cui ho fatto un intervento nella sessione sull’OSS nell’educazione (http://www.floss2005.com/programma.php). Discutiamo un po’ sempre le stesse tematiche, con un autocompiacimento un po’ snob. Credo che sarebbe invece più utile avviare una riflessione davvero critica. Cominciamo quindi con gli […]

Read More →

Anche i Weblog possono essere una risorsa per la scuola in rete – di Marco Guastavigna Resi famosi dai media soprattutto durante la prima fase della seconda guerra in Iraq, i weblog rappresentano una possibilità molto semplice e immediata di pubblicazione su Internet alla portata di chiunque, soprattutto di chi abbia una connessione a tariffa […]

Read More →

Ancora sugli ambienti di apprendimento, una mail di Luciano Rosso a Marco Guastavigna Le considerazioni di Dario Zucchini non sono isolate. Il modulo 4 di ForTic è certamente il punto più basso di un corso complessivamente già abbastanza debole. Non già perché sia “teorico”, ma piuttosto perché mancante di un vero filo rosso. Per questa […]

Read More →

WebQquest: potente opportunità didattica di Marco Guastavigna In un precedente contributo (“Ipermedialità e didattica: provocazioni in ordine sparso”) ho posto il problema della fattibilità e della necessità di riflettere su due scenari, la connessione a Internet di tutte le classi e la valorizzazione delle risorse infotelematiche possedute a vario titolo dagli allievi.

Read More →