Il Miur lancia un bando da 28 milioni di euro per dotare le scuole statali del I ciclo di istruzione di stampanti e scanner 3D, di kit per la robotica e per la programmazione informatica. I progetti devono essere inviati, esclusivamente on line entro il 27 aprile e l’iniziativa fa parte delle azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale.

Il laboratorio, ormai abbandonato, cambia pelle e diventa ‘Fab Lab’. Le scuole possono trovare sul sito del Ministero dell’Istruzione il bando per dotare le scuole del I ciclo di istruzione di nuovi spazi didattici in cui gli alunni possano apprendere le competenze tecnologiche di base e coniugarle con manualità, artigianato, creatività. L’iniziativa fa parte delle azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale.

Circa un anno fa avevamo organizzato con Dschola un seminario proprio sui Fab Lab proponendo alle scuole di trasformare, con poca spesa, i laboratori più obsoleti in fab-lab. Avevamo presentato le soluzioni più abbordabili e semplici adatte a tutti gli ordini di scuole ma, solo un anno fa, sembrava una proposta davvero troppo innovativa.

Ora il MIUR, con questo bando, fa sul serio e il fab-lab è una occasione imperdibile per rinnovare i laboratori oramai trascurati delle scuole del primo ciclo e farli ritornare il cuore pulsante della scuola.

Dopo l’espansione vissuta nel nuovo millennio i laboratori delle scuole hanno vissuto un lento e inesorabile declino trasformandosi in molti casi in delle vere e proprie discariche del grigio:  ammassi di vecchi computer danneggiati e inutilizzabili, arredi inadeguati, cablaggi aggrovigliati. Locali inospitali molto distanti dal concetto di atelier.

I progetti finanziati potrebbero essere più di 1800,  oltre un terzo delle scuole del I ciclo, che comprendono: scuola primaria e scuola secondaria di primo grado.  Ogni progetto vincitore potrà avere un contributo massimo pari a 15.000 euro più che sufficienti per ripulire e rinnovare completamente il laboratorio. Un terzo è comunque sempre troppo poco e le altre scuole?

Nei prossimi giorni cercheremo di dare qualche indicazione utile su idee e tecnologie, se volete usate i commenti per interagire.

Intanto vi consigliamo la visione di questo video del 2012 di Intel: www.youtube.com/watch?v=BYMd-7Ng9Y8

http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs160316

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.