A Bolzano l’open source irrompe a scuola

Con l’apertura del nuovo anno scolastico, gli alunni si troveranno a maneggiare PC che girano non più su Windows, bensì su Linux.

Pubblicato venerdì 9 settembre 2005 su

[lib align=left type=image]http://www.dschola.it/images/library/puntoinformatico.gif[/lib]

Roma – Lunedì gli alunni di Bolzano e provincia torneranno tra i banchi di scuola per il nuovo anno scolastico. Ad addolcire, almeno in parte, la fine delle vacanze ci penseranno i personal computer, che monteranno sistemi operativi nuovi di zecca. I sistemi che fino a giugno giravano su Windows, infatti, durante l’estate sono stati tutti sostituiti dalla distribuzione Debian Gnu/Linux, “pur mantenendo – spiega a Punto Informatico Paolo Lorenzi, ispettore della Sovrintendenza scolastica della provincia – un aspetto “amichevole” che ne faciliterà l’utilizzo da parte di tutti gli studenti, anche di coloro che hanno scarsa dimestichezza con il software libero

 Leggi tutto l’articolo