Asso Dschola è stato per almeno un decennio il firewall open source preferito dalle scuole: grazie alla blacklist dell’Università di Tolosa bloccava i siti per adulti, zeppi di virus, e più in generale tutti quelli non adatti ai minori.

Ora però sono cambiate moltissime cose: la navigazione a “prova di privacy” dell’https ha reso obsoleti i sistemi di filtraggio basati su proxy come Asso Dschola; mentre il GDPR ci invita a mettere al sicuro i nostri profili online, i nostri messaggini social-privati e a difendere con tutte le forze la privacy dei video virali di gattini e tutorial.

Tutta questa giusta attenzione alla privacy, purtroppo, ha distolto l’attenzione dalla navigazione sicura e protetta, che è indispensabile, oggi più che mai, sia a casa sia a scuola. Sul web non ci sono soltanto social network e piattaforme – dotati di codici di autoregolamentazione su cui proprio in questi giorni ferve il dibattito – ma anche siti non adatti ai minori, violenti, infetti e perfino fuori legge.

Trovarsi in classe con un sito vietato, aperto per errore, sui tablet dei ragazzi o sulla LIM può essere davvero pericoloso! Meglio avere un buon filtro in tutti i plessi o parlarne solo al Safer Internet day? che ne dite?

Utilizzeremo un sistema di filtro che si basa su OpenDNS in questo momento più efficace delle BlackList e – ovviamente per noi della scuola – GRATUITO!

Leggete la home di www.associazionedschola.it/asso per seguire la procedura corretta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *